I PERICOLI del gonfiore nei cani [segni, cause e altro]

foto dell'avatar

pubblicato da Caterina Hjorth

Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

Cos'è il gonfiore nei cani? 

Forse hai sentito parlare di gonfiore nei cani o lo conosci con il suo nome più scientifico: Dilatazione gastrica e volvolo (GDV). Nei cani, il gonfiore, o GDV, si verifica quando lo stomaco si dilata e poi si attorciglia in una posizione anormale chiamata volvolo gastrico. La torsione dello stomaco chiude il muscolo sfintere che porta da e verso lo stomaco.

Questa torsione e chiusura impediscono al gas di essere evacuato dallo spazio all'interno dello stomaco, causando il gonfiore doloroso. Indipendentemente da quello che sai sul gonfiore, è imperativo che tu come proprietario di un cane sappia come riconoscere i segni di gonfiore nei cani poiché il gonfiore di gas nei cani non è solo doloroso; può anche essere una condizione pericolosa per la vita e un'emergenza. 

Ma come riconoscere il gonfiore nei cani? Continua a leggere e scoprilo! 

Cane da pastore

Segni di gonfiore nei cani

I sintomi iniziali di gonfiore nei cani possono essere piuttosto sottili da individuare per il proprietario. All'inizio, i primi sintomi osservati potrebbero essere abbastanza simili a quelli che ti aspetteresti in un cane con dolore addominale. Uno stomaco duro e gonfio, in cui il tuo cane può vocalizzare o cercare di scappare quando tenti di premerlo. 

Altri primi segni di gonfiore nei cani possono includere, ma non sono limitati a:

  • Irrequietezza e forse ritmo. 
  • Eccessiva posizione in piedi e allungamento. 
  • Ipersalivazione (sbavando eccessivamente). 
  • Conati di vomito improduttivi. 
  • Attenzione verso l'addome, guardandolo o leccandolo. 
  • Aumento della motilità (suoni) dall'addome. 

Il gonfiore nei cani è una malattia progressiva, il che significa che peggiorerà, anche in un periodo molto breve. I sintomi di peggioramento includono: 

  • ansimando
  • Distensione addominale (gonfiore). 
  • Debolezza. 
  • Crollo. 

La dilatazione e l'espansione dello stomaco porteranno ad un aumento della pressione all'interno dell'addome. L'aumento della pressione può portare a condizioni e sintomi secondari: 

  • Mancanza di flusso sanguigno al cuore. 
  • Perdita di sangue al rivestimento dello stomaco. 
  • Rottura dello stomaco. 
  • Inibizione della respirazione a causa della pressione sul diaframma. 

L'aumento della pressione e dell'effetto sul flusso sanguigno significherà che l'intero organismo inizierà a soffrire. Soprattutto gli organi che dipendono fortemente da un flusso sanguigno stabile e sufficiente, come il fegato e i reni, potrebbero essere colpiti rapidamente.

Anche la morte può verificarsi in tempi relativamente brevi se la condizione non viene valutata e trattata da un veterinario il prima possibile. Questo è il motivo per cui è essenziale se il tuo cane sta manifestando uno dei primi segni di gonfiore nei cani sopra menzionati o sintomi simili per contattare il tuo veterinario di emergenza il prima possibile. 

Quali sono le cause del gonfiore nei cani?

Veterinari e scienziati non sanno esattamente cosa causa il gonfiore allo stomaco nei cani. Si verifica più comunemente un paio d'ore dopo aver mangiato un pasto e sembra accadere quando un cane beve una quantità considerevole di acqua o fa esercizio dopo il pasto. Tuttavia, non ci sono prove a sostegno di questa teoria: si tratta solo di prove aneddotiche di veterinari di tutto il mondo. 

Un'altra teoria suggerisce che il gonfiore nei cani, o GDV, si verifica a causa di un improvviso cambiamento nella motilità (movimento) dello stomaco dopo aver mangiato un pasto abbondante, con questo che porta all'aria intrappolata e allo stomaco in espansione. 

Come prevenire il gonfiore nei cani

I sintomi del gonfiore nei cani possono verificarsi in qualsiasi razza e, poiché è una condizione complessa in cui molti fattori giocano un ruolo, può essere difficile prevenire il gonfiore nei cani. Ma potrebbe valere la pena notare che è più comune in alcune razze, in particolare cani di grossa taglia e dal petto profondo e cani con spalle larghe. Razze come: 

  • Boxer.
  • San Bernardo.
  • pastori tedeschi. 
  • Grandi Danesi. 
  • Basset hound. 
  • Weimaraner 

Quando un cane soffre di gonfiore, lo stomaco si dilata e si contorce, ma non sappiamo con certezza se la distensione gassosa della torsione avvenga prima o perché. Forse questi cani hanno maggiori probabilità di soffrire di gonfiore a causa di una cavità toracica più grande o perché è più probabile che si muovano molto dopo aver mangiato? Non c'è un modo sicuro per saperlo! 

In ogni caso, ti consigliamo di dare da mangiare al tuo cane un pasto abbondante di crocchette secche per cercare di mantenere il cane calmo per un po' dopo aver mangiato, per cercare di prevenire che la condizione si verifichi in primo luogo. 

Quanto è comune il gonfiore nei cani?

Il gonfiore nei cani di piccola taglia può essere più raro che nei cani di grossa taglia, ma può comunque succedere e il gonfiore è una delle condizioni di emergenza più comuni osservate nei cani in tutto il mondo. Alcune statistiche suggeriscono addirittura che i cani di peso superiore a 100 libbre (50 chilogrammi) hanno una probabilità di circa il 20% di sviluppare gonfiore per tutta la vita!  

Pertanto, tutti i proprietari di cani devono sapere come riconoscere i segni di gonfiore allo stomaco nei cani per assicurarsi che ricevano le cure corrette prima piuttosto che dopo. 

Gonfiore nella prevenzione dei cani

Abbiamo già parlato di mantenere calmo il tuo cane dopo aver mangiato un pasto abbondante, ma anche altre cose possono aiutare a prevenire il gonfiore nei cani. 

  • Dai da mangiare più pasti al giorno. 
  • Usa un alimentatore lento. 
  • Mantieni lo stress basso durante il periodo di alimentazione. 
  • Aggiunta di cibo umido alla dieta. 

Anche essere un cane di età superiore ai sette anni ed essere maschio sembra aumentare il rischio di sviluppare gonfiore, ma queste sono cose per le quali non puoi fare molto come proprietario. 

Tuttavia, puoi tentare di mantenere il tuo cane in un ambiente calmo quando sta mangiando, dargli da mangiare diversi piccoli pasti invece di un pasto abbondante e impedirgli di correre subito dopo aver mangiato.

Sfortunatamente, non ci sono regole rigide su quanto tempo dovresti aspettare dopo un pasto per far correre il tuo cane. La cosa migliore da fare è esercitare il tuo cane prima di mangiare o aspettare almeno un'ora prima di fare qualsiasi esercizio faticoso per aiutare a prevenire il gonfiore nei cani. 

Pastore tedesco che mangia cibo

Quanto velocemente si verifica il gonfiore nei cani?

La velocità con cui si verificherà la condizione e poi progredirà dal gonfiore al volvolo (torsione) e quindi influenzerà il cane a livello sistemico può variare molto. In alcuni casi molto gravi il gonfiore può uccidere un cane in pochi minuti, anche se questo è raro.

È probabile che le condizioni inizieranno a svilupparsi subito dopo un pasto, con un accumulo di gas all'interno del ventricolo (stomaco). Nella maggior parte dei casi, i primi segni di gonfiore nei cani si manifestano due o tre ore dopo il pasto. Questo è quando lo stomaco diventa così disteso che il cane inizia a provare un certo disagio.

I sintomi più gravi inizieranno quindi a manifestarsi poco dopo che lo stomaco si attorciglia attorno al suo asse, bloccando efficacemente il gas all'interno dello stomaco e facendolo distendere ulteriormente, portando a un forte dolore all'interno dell'addome del cane. 

La velocità con cui la malattia progredisce è unica per ogni cane, ma sappi che il gonfiore nei cani è una vera emergenza, qualunque cosa accada. Quando noti i sintomi, il tuo cane potrebbe essere stato a disagio per un po' e la malattia può peggiorare rapidamente. L'intervento rapido di un veterinario è la migliore possibilità che il tuo cane si riprenda.   

Come sbarazzarsi del gonfiore nei cani

La cosa più importante prima: non ci sono modi naturali per curare il gonfiore nei cani. Non tentare di risolvere il problema a casa. La cosa migliore che puoi fare per il tuo cane è contattare immediatamente un veterinario se sospetti che il tuo cane soffra di gonfiore. 

Il primo passo quando si raggiunge un veterinario è stabilizzare il cane per assicurarsi che possa sopravvivere a un intervento chirurgico per correggere il volvolo dello stomaco. La stabilizzazione includerà spesso liquido endovenoso e ossigeno per prevenire ipossia (una condizione in cui vi è una mancanza di ossigeno all'interno dei tessuti del corpo). 

Molto probabilmente il tuo veterinario consiglierà anche esami del sangue per determinare se sono presenti disturbi metabolici e per valutare le condizioni e la prognosi attuali del tuo cane. 

A volte, i sintomi del cane sono sufficientemente definitivi per fare una diagnosi definitiva, ma, se necessario, le radiografie saranno in grado di confermare la dilatazione gastrica e il volvolo. SU radiografie si vede uno stomaco molto grande e disteso e la diagnosi è chiara.   

Una volta che il veterinario ottiene una diagnosi precisa, alcuni potrebbero tentare di decomprimere lo stomaco. La decompressione è possibile forzando un tubo nello stomaco attraverso l'esofago o posizionando un catetere dall'esterno del corpo e nell'addome. 

La decompressione è raramente sufficiente, ma può aiutare a stabilizzare il tuo cane prima dell'intervento chirurgico. Quando il tuo cane è determinato abbastanza stabile per l'anestesia generale, il trattamento correttivo finale sarà un intervento chirurgico. 

Il veterinario durante l'intervento esplorerà e valuterà prima l'addome e gli organi all'interno. La valutazione dell'addome avviene durante l'intervento chirurgico per valutare eventuali danni di lunga durata allo stomaco e ad altri organi. 

Un volvolo/rotazione può ridurre significativamente il flusso sanguigno allo stomaco e ad altri organi, causando la morte dei tessuti. Altri problemi che il chirurgo cercherà possono includere una rottura della parete dello stomaco e altri problemi secondari, come la peritonite, qualcosa che sarà necessario affrontare durante e dopo l'intervento chirurgico, se presente.  

Se il chirurgo non rileva altri problemi, lo stomaco verrà ruotato di nuovo nella sua posizione originale e ulteriormente decompresso, se necessario. 

Il tuo veterinario sceglierà anche di eseguire una gastropessi nella maggior parte dei casi. Una gastropessi è una procedura in cui il chirurgo suturerà (cucirà) lo stomaco sulla parete addominale, impedendogli essenzialmente di ruotare di nuovo in futuro.  

Come con tutti i sintomi, possono verificarsi complicazioni. Il gonfiore nei cani è una condizione grave e pericolosa e possono sorgere problemi prima, durante e dopo l'intervento chirurgico. Alcune delle complicazioni più comuni sono: 

  • Aritmie (battito cardiaco irregolare): si verifica a causa della diminuzione del flusso sanguigno al cuore per un tempo prolungato. 
  • Vomito intermittente. 
  • Ulcera gastrica post-operatoria (ulcere dello stomaco). 

Anche la morte è una possibilità reale durante tutto il trattamento, ma un intervento precoce ridurrà significativamente i rischi. 

La prognosi del gonfiore canino

Senza l'intervento medico, il gonfiore nei cani sarà molto probabilmente fatale. Anche con un intervento rapido, la prognosi dipende da diversi fattori: 

  • Durata della condizione. 
  • Se il cane è andato in stato di shock. 
  • Condizioni sottostanti. 
  • Estensione della necrosi (morte dei tessuti) all'interno dell'addome. 
  • Durata dell'intervento chirurgico. 

Anche in casi relativamente semplici, c'è un tasso di mortalità (tasso di morte) dal 15 al 20%. Ovviamente può sembrare che molti cani non ce la facciano. Ma, d'altra parte, significa anche che la stragrande maggioranza dei cani si riprende bene, per andare avanti e vivere una vita lunga e felice in seguito. 

Una volta passato il rischio di aritmie e altre complicazioni, come infezioni delle ferite, ecc., il rischio più significativo per i cani è la recidiva, ovvero la possibilità che la condizione si ripresenti. La recidiva si verifica fino all'80% dei cani che hanno già sofferto di gonfiore. Tuttavia, questo è rilevante principalmente per i cani che non hanno avuto gastropessi. 

Tutto sommato, la prognosi è buona se il tuo cane ha superato l'intervento chirurgico e la prima parte di recupero e lo stomaco è ora attaccato alla parete addominale. Se tutto va bene, il tuo migliore amico sarà di nuovo a casa con te, prima o poi.  

boxer per cani

Questo è un involucro

Il gonfiore nei cani è una condizione grave e pericolosa; non c'è modo di aggirarlo, quindi è fondamentale riconoscere i primi sintomi, specialmente se hai un cane maschio più grande e più grande a cui piace mangiare il suo cibo secco; troppo veloce! 

Tuttavia, ancora più importante è sapere come agire una volta individuati i sintomi. Chiama immediatamente il tuo veterinario di emergenza se sospetti che il tuo cane possa soffrire di gonfiore. 

Nella migliore delle ipotesi, è qualcosa di molto benigno, ma nella peggiore delle ipotesi potrebbe essere fatale. Un rapido intervento da parte tua e del tuo veterinario è il modo migliore per garantire che il tuo amico si riprenda rapidamente e completamente! 

La condivisione è la cura!

foto dell'avatar

AUTORE

Con un master in veterinaria conseguito presso l'Università di Copenaghen nel 2023, il percorso accademico di questo affermato scrittore è culminato in una tesi incentrata sulla "Fattibilità dell'uso degli ultrasuoni dell'addome per la diagnosi precoce dell'enterocolite necrotizzante nei suini neonati". Inoltre, la loro tesi ha approfondito l'intrigante argomento dell'"accumulo di mercurio nei cani da slitta groenlandesi". Al di là dei suoi risultati accademici, la sua passione per la salute degli animali si fonde perfettamente con il suo amore per la scrittura. Eccelle nell'armonizzare la precisione clinica con l'espressione letteraria, creando articoli che risuonano con il battito del cuore della sua professione veterinaria.

raccomandato

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia la tua email qui sotto per unirti alla squadra I Love Veterinary e goditi notizie regolari, aggiornamenti, contenuti esclusivi, nuovi arrivi e molto altro!