Megaesofago nei cani: cause e trattamento

foto dell'avatar

pubblicato da Caterina Hjorth

Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

Cosa fa l'esofago?

L'esofago canino è il tubo che collega la gola allo stomaco. Svolge un ruolo vitale nel trasporto di cibo attraverso contrazioni coordinate. Quindi, cosa succede quando l'esofago non funziona come dovrebbe? Può verificarsi una malattia chiamata Canine Megaesofago. Ma cos'è questo e cosa puoi fare al riguardo? Dai una lettura qui sotto!

Esofago - il tubo che collega la gola allo stomaco di I Love Veterinary

Cos'è il megaesofago nei cani?

Il megaesofago non è una singola malattia. È una combinazione di disturbi. Alla fine con conseguente dilatazione dell'esofago e perdita della sua motilità.

L'esofago è un complesso tubo muscolare. È costituito da due strati di muscoli scheletrici con due sfinteri su ciascuna estremità. Quello più vicino alla bocca rimane sempre chiuso, tranne quando il cane deglutisce. L'altra. Il più vicino allo stomaco. Non è un vero sfintere, può essere chiuso dal tessuto circostante.

I riflessi neurologici provocano le contrazioni dell'esofago e l'apertura degli sfinteri. Quando questi riflessi vengono interrotti, l'esofago non può più trasportare il cibo. Invece perde tono e si dilata. Questo esofago flaccido e pieno d'aria è megaesofago.

Esofago canino e in che modo la sua disfunzione può causare il megaesofago di I Love Veterinary

Cause comuni di Megaesofago nei cani

Il megaesofago può essere congenito (il cane nasce con esso) o acquisito.

Congenita

Nei casi congeniti, i cuccioli nascono con il megaesofago. Ma spesso non viene scoperto finché non iniziano a mangiare cibi solidi. Nei casi lievi, potrebbe non essere diagnosticato fino all'età di un anno. La fisiopatologia non è chiara, ma la ricerca suggerisce che sia in parte dovuta a un difetto con il Nervo vago.

I segni più comuni sono rigurgito e mancanza di crescita.

Alcune razze sembrano avere una maggiore prevalenza delle condizioni, queste includono:

  • Schnauzer nani
  • Alani
  • Pastori tedeschi
  • Terranova
  • Labrador retriever
Radiografia del megaesofago congenito di I Love Veterinary
Da ‎Cathy Richmond-Williams‎: “Il peggior caso di megaesofago che abbia mai visto. Era un pastore tedesco di 12 settimane che pesava solo 2.5 libbre. L'abbiamo soppressa".

Acquisita

Con il megaesofago acquisito, la condizione viene spesso scoperta più tardi nella vita. Spesso nei giovani adulti e negli animali di mezza età. Ci sono diverse potenziali cause.

Miastenia grave è una malattia neurologica. È la ragione più comune per il megaesofago nei cani. La miastenia grave è una condizione del sistema immunitario. Qui il sistema immunitario distrugge le giunzioni tra i muscoli e i nervi. I muscoli dell'esofago semplicemente non ricevono i segnali dai nervi.

Qualsiasi razza di cane può ottenere il Megaesofago. Ma alcuni hanno un rischio maggiore di sviluppare la miastenia grave. Questi includono:

  • pastori tedeschi
  • Labrador retriever
  • Akita

Altre condizioni che possono causare il megaesofago nei cani sono:

  • stenosi: cicatrici o tumori nell'esofago possono causare stenosi. Questo tuttavia non è un vero megaesofago, poiché i muscoli stanno ancora lavorando.
  • morbo di Addison: Una malattia che causa carenza di cortisone. Normalmente prodotto nella ghiandola surrenale. Questo altera il metabolismo dei muscoli esofagei e diventano più piccoli.

Se possibile, le malattie sottostanti devono essere identificate. Ma la maggior parte dei casi di megaesofago nei cani è idiopatica.

Radiografia della miastenia grave nei cani di I Love Veterinary
Da Sara Troilo: “Il peggior caso di megaesofago che abbiamo mai visto. 10 anni bretone. Gli esami del sangue hanno confermato la miastenia grave e l'ipotiroidismo, mentre la tomografia ha rivelato anche un timoma in crescita davanti alla sagoma del cuore, ipertrofia prostatica e tumori ai testicoli. Il povero cane è morto per una crisi di ipoglicemia paraneoplastica".

Sintomi

Nei casi con megaesofago acquisito, il sintomo più comune è il rigurgito. È importante distinguere tra vero vomito e rigurgito.

Il vomito è quando il contenuto dello stomaco viene espulso dallo stomaco. Ciò avviene attraverso il movimento attivo dei muscoli addominali. Spesso accompagnato da conati di vomito. La bile sarà presente anche solo nel vomito.

Il rigurgito è un movimento passivo che produce cibo e/o liquidi. Questo può accadere subito dopo un pasto o diverse ore dopo. Spesso il cibo ha una forma tubolare ma non viene digerito.

Altri sintomi possono essere ptialismo (sbavando), alitosi (alitosi) o vomito.

Quando si verifica il rigurgito, il cibo può spostarsi nella trachea. Ciò può causare polmonite da aspirazione. Se questo si è sviluppato, i sintomi associati possono essere:

  • Letargo
  • Dispnea
  • Secrezione nasale

Nei cani in cui la miastenia grave è la causa del megaesofago, i sintomi variano. Dipendono da quale forma della malattia sta causando il Megaesofago. La miastenia grave locale può interessare solo l'esofago. Con il megaesofago come unico sintomo. La miastenia grave generalizzata può mostrare debolezza muscolare generalizzata.

Radiografia del megaesofago congenito canino del pastore tedesco di 12 settimane di I Love Veterinary
Da ‎Cathy Richmond-Williams‎: “Il peggior caso di megaesofago che abbia mai visto. Era un pastore tedesco di 12 settimane che pesava solo 2.5 libbre. L'abbiamo soppressa".

Esistono test diagnostici per il megaesofago?

Quando un animale malato viene portato in clinica, un esame fisico deve essere sempre il primo passo. Gli animali possono essere vivaci e vigili, se non ancora gravemente afflitti. Oppure possono essere letargici. Soprattutto se la condizione si è sviluppata in polmonite da aspirazione. Alcuni pazienti possono anche presentare una significativa perdita di peso.

Per diagnosticare il megaesofago dovrà fare il veterinario radiografie/radiografie. Spesso può essere diagnosticato su pellicola semplice. Il medico dovrebbe, se possibile, evitare di usare il contrasto al bario. Se la condizione è presente, può essere aspirata nei polmoni. Tuttavia, questo a volte può essere l'unico modo per fare definitivamente la diagnosi.

Guardando le stesse radiografie, è anche importante provare a determinare se il cane ha aspirato cibo o liquido nei polmoni. Questo serve per diagnosticare se la polmonite ab ingestis sta già accadendo. Ricorda: anche se le radiografie del torace sono chiare, ciò non significa che la polmonite ab ingestis non possa manifestarsi in futuro.

Quando il megaesofago viene confermato, viene studiata una causa sottostante. Ma, nonostante una varietà di test diagnostici disponibili, la maggior parte dei casi di megaesofago è idiopatica. Significa che non è stata trovata alcuna causa sottostante.

Megaesofago canino, come trattarlo e aiutare il cane a mangiare di I Love Veterinary

In che modo Megaesofago nei cani trattati?

Se nessuna causa sottostante può essere confermata, il megaesofago non è curabile. Ma i sintomi possono essere alleviati. Ricordati di contattare sempre il tuo veterinario prima di somministrare qualsiasi tipo di medicinale.

Alimentazione

È importante prima determinare se il cane starà meglio con una dieta diversa. Alcuni cani manifestano sintomi più lievi quando seguono una dieta liquida piuttosto che solida. O vice versa. Se i liquidi sono un problema, l'acqua può essere eventualmente somministrata sotto forma di cubetti di ghiaccio.

I cani con Megaesofago sono spesso denutriti. Gli integratori proteici possono essere necessari per garantire una quantità sufficiente di proteine ​​nella dieta.

Alimentazione elevata e sedia

Per combattere gli effetti della gravità sul rigurgito, un'alimentazione elevata può aiutare. Metti il ​​cibo su una piattaforma rialzata. Questo costringerà il cane ad allungare il collo verso l'alto quando mangia. Ciò significa che la gravità consentirà al cibo di scendere nello stomaco, invece di rigurgitarlo.

A volte non è possibile un'alimentazione elevata. Spesso a causa del fatto che il cane non è disposto a mangiare in quella posizione. Una sedia Bailey è un'opzione. Assomiglia a un seggiolone. Il cane viene messo sulla sedia, seduto sul sedere con la schiena dritta. Ciò consente un'alimentazione più facile. Inoltre, trattiene il paziente per il periodo di attesa post-alimentazione obbligatorio. Questi possono essere fatti in casa dal proprietario o acquistati.

Il sondino gastrico è una delle opzioni per aiutare il cane con megaesofago di I Love Veterinary

Tubo di alimentazione

Se l'alimentazione elevata o la sedia non sono un'opzione, può essere necessario un sondino per l'alimentazione gastrica. Il tubo è posizionato sul lato del cane, dove è comodo. Ciò consente di inserire il cibo direttamente nello stomaco. Il cane rigurgiterà comunque la saliva, ma il rigurgito di cibo dovrebbe essere minimo.

Medicazioni

Alcuni farmaci possono essere somministrati per ridurre al minimo i sintomi del Megaesofago.

  • Sildenafil: noto anche come viagra. Aiuterà lo sfintere tra l'esofago e lo stomaco a rimanere aperto. Permettere al cibo di entrare nello stomaco.
  • Sucralfato: un antiacido. Protegge il rivestimento dell'esofago da qualsiasi acido dello stomaco che può essere spinto al suo interno.

Il megaesofago è nella maggior parte dei casi una condizione cronica. Necessita di un trattamento a lungo termine e del monitoraggio del singolo paziente.

Cucciolo con megaesofago congetina di I Love Veterinary
“Questo Grandanois ha un megaesofago secondario a un difetto cardiaco alla nascita. Amava essere in questa posizione dopo aver mangiato! Questa foto è dopo l'intervento chirurgico e oggi sta andando alla grande 🙂” Di Sara Coelho

Sommario

Il megaesofago è a volte una malattia complicata. Può essere debilitante per i cani che rigurgitano cibo e liquidi. Può anche essere difficile da gestire per il proprietario. Ma, con la giusta terapia e la piena compliance del proprietario, molti cani possono vivere una vita lunga e felice!

La condivisione è la cura!

foto dell'avatar

AUTORE

Con un master in veterinaria conseguito presso l'Università di Copenaghen nel 2023, il percorso accademico di questo affermato scrittore è culminato in una tesi incentrata sulla "Fattibilità dell'uso degli ultrasuoni dell'addome per la diagnosi precoce dell'enterocolite necrotizzante nei suini neonati". Inoltre, la loro tesi ha approfondito l'intrigante argomento dell'"accumulo di mercurio nei cani da slitta groenlandesi". Al di là dei suoi risultati accademici, la sua passione per la salute degli animali si fonde perfettamente con il suo amore per la scrittura. Eccelle nell'armonizzare la precisione clinica con l'espressione letteraria, creando articoli che risuonano con il battito del cuore della sua professione veterinaria.

raccomandato

pediatrico per cani

Pedialyte per cani: aggiornato al 2024

8 min letto

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia la tua email qui sotto per unirti alla squadra I Love Veterinary e goditi notizie regolari, aggiornamenti, contenuti esclusivi, nuovi arrivi e molto altro!