Intervista al dottor Phil Tucak

Foto dell'autore
Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

Il Dr. Phil Tucak BSc BVMS, è un veterinario, responsabile delle comunicazioni e giornalista, e come il Veterinario per la protezione della fauna selvatica, lavora anche per condividere la conversazione sulla conservazione. Con sede a Perth, nell'Australia occidentale, Phil sviluppa contenuti di comunicazione per aziende veterinarie e organizzazioni scientifiche e di conservazione.

Scrive regolarmente contenuti per il Associazione veterinaria australiana e ha curato i contenuti per gli AVA Ritorno al lavoro risorsa di apprendimento online.

Phil ha precedentemente lavorato come Communications Manager per il Conservazione della fauna selvatica australiana, Coordinatore Comunicazione e Interpretazione per Zoo di Perth, come giornalista per SBS News e come produttore e presentatore per la ABC. Nel 2020, Phil ha ricevuto il Professionista veterinario dell'anno.

Dr. Phil Tucak, Intervista con il Dr. Phil Tucak - I Love Veterinary

Perché hai deciso di diventare un veterinario?

Sono cresciuto con l'amore per la natura, la vita all'aria aperta e gli animali. Mi sono piaciute anche le attività creative come la scrittura e la produzione multimediale. Ho deciso di intraprendere la carriera di veterinario poiché prevedeva di lavorare con gli animali, compresa la fauna selvatica. Penso che mi sia piaciuta anche la diversità delle potenziali opzioni di carriera disponibili ed essendo interessato alla comunicazione scientifica e ai media, speravo di combinare questi interessi nell'essere sia un veterinario che un divulgatore scientifico.

Dove hai studiato? Dì qualcosa sulla tua scuola di veterinaria.

Ho completato la mia formazione veterinaria presso Università di Murdoch a Perth. È un'università fantastica e la scuola veterinaria aveva la sua fattoria, personale stimolante e c'erano opportunità di fare tirocini pratici presso strutture vicine come Zoo di Perth. Oltre a imparare tutto su come diventare un veterinario, penso che una delle cose principali che mi sono piaciute del mio tempo all'università sono state le molte amicizie durature che ho sviluppato.

Sei un veterinario e ti occupi anche di scrittura scientifica e gestione della comunicazione; Se dovessi scegliere, quale sarebbe? Oppure, come si combinano entrambi? 

Lavoro part-time nella pratica degli animali da compagnia presso Veterinario Cottesloe e al di fuori di questo, la maggior parte del mio lavoro riguarda la comunicazione scientifica e la gestione delle comunicazioni, che è legata a progetti veterinari, scientifici e di conservazione.

Sono stato anche coinvolto in molti progetti di conservazione della fauna selvatica sia come veterinario che nell'aiutare a condividere la conversazione sulla conservazione attraverso la scrittura e altri lavori sui media. Mi piace molto lavorare con gli animali e la narrazione, e c'è un bel po' di crossover nel lavoro che faccio, combinando la mia esperienza come veterinario e divulgatore scientifico.

Dr. Phil Tucak con un opossum di miele, intervista con il dottor Phil Tucak - I Love Veterinary

Ci parli di essere un veterinario per la protezione della fauna selvatica?

Il Veterinario per la protezione della fauna selvatica, Lavoro per condividere la conversazione sulla conservazione, attraverso la narrazione, la produzione dei media e lo scambio di conoscenze. L'idea per il Wildlife Outreach Vet è nata dal desiderio di aiutare veterinari, scienziati, ricercatori, aziende e organizzazioni di conservazione a condividere le loro storie e impegnarsi meglio con la comunità.

Mettendo in mostra le attività di conservazione e la ricerca scientifica, questo aiuta ad aiutare l'impegno della comunità migliorando la comprensione delle numerose minacce che devono affrontare la fauna e gli habitat unici dell'Australia. Attraverso questa sensibilizzazione, arriva il potenziale per raccogliere ulteriore sostegno per le attività di conservazione. Quindi è una strategia circolare per documentare, condividere e coinvolgere, e man mano che l'ondulazione della conoscenza si estende verso l'esterno, possono essere ottenuti ulteriori risultati positivi per la conservazione.

Apporto anche la mia esperienza veterinaria in questo lavoro in termini di utilizzo delle mie conoscenze cliniche insieme a un focus sulla salute e il benessere degli animali. Alcuni esempi di progetti recenti in cui sono stato coinvolto includono il contributo allo sviluppo di una risorsa di formazione online su analisi del rischio di malattie della fauna selvatica, assistenza nel lavoro di indagine sul campo o specie selvatiche minacciate e contribuendo come membro del consiglio di Salute della fauna selvatica Australia e come membro del comitato esecutivo del Biologi della conservazione veterinaria australiani.

Sei un Professionista Veterinario dell'Anno 2020; Puoi dirci di più su quel premio e su cosa serve per essere Veterinary Business Professional of the Year?

Questo premio è del Associazione veterinaria australiana e riconosce l'eccellenza tecnica nel campo dell'attività veterinaria e l'eccezionale contributo del servizio all'attività veterinaria nel tempo. Sono stato premiato Professionista veterinario dell'anno per il mio contributo alla professione veterinaria negli ultimi 20 anni, e il mio lavoro di narratore ed educatore per portare la scienza veterinaria e della conservazione a un pubblico più ampio e aiutare a promuovere la professione veterinaria e il ruolo chiave che i veterinari svolgono a sostegno della fauna selvatica e della sostenibilità ambientale.

È stato davvero fantastico ricevere questo premio, e soprattutto durante questo anno impegnativo che ha evidenziato l'importanza della comunicazione e della narrazione in termini di coinvolgimento con la comunità sulla salute degli animali in questi tempi senza precedenti.

Sono molto grato all'Australian Veterinary Association e al Veterinary Business Group per il premio, e voglio anche ringraziare i miei colleghi e contatti nei settori veterinario, della conservazione, dei media e delle comunicazioni per aver sostenuto il mio lavoro e la mia carriera.

Il sigillo di Weddell in Antartide del dottor Phil Tucak, il veterinario per la protezione della fauna selvatica, intervista al dottor Phil Tucak - I Love Veterinary

Ti occupi di fotografia naturalistica, vorresti condividere qual è il servizio fotografico più emozionante che hai realizzato? O forse una storia intrigante da dietro la macchina da presa che ricorderai per sempre? 

Mi piacciono molto la fotografia e la produzione televisiva e ho anche avuto la fortuna di aver lavorato come produttore televisivo e presentatore, il che mi ha aiutato ad affinare le mie capacità fotografiche in termini di acquisire una buona comprensione di come inquadrare al meglio uno scatto quando fotografo in sul campo e considerando come produrre immagini o video che possano formare una storia avvincente.

È stata una delle mie esperienze più memorabili con la fotografia naturalistica Antartide dove ho avuto la fortuna di trascorrere un'estate lavorando come veterinario in una gita sul campo di ricerca sulle foche. La ricerca riguardava lo studio della dinamica della popolazione delle foche di Weddell e stavamo pesando e misurando le foche femmine adulte ei loro cuccioli.

I giovani cuccioli di foca erano deliziosamente carini e stare vicino a loro sul ghiaccio marino offriva l'opportunità di scattare alcune fotografie: c'è una foto che mi viene in mente, che ho scattato sdraiato sul ghiaccio proprio di fronte a un cucciolo di foca, e vedere tutta la consistenza e i dettagli del mantello e del viso della foca è incredibile. 

Cucciolo di foca di Weddell in Antartide del dottor Phil Tucak, il veterinario per la protezione della fauna selvatica, intervista al dottor Phil Tucak - I Love Veterinary

Attraverso la comunicazione scientifica e la narrazione, mi piace molto condividere storie sulla conservazione e sugli animali e anche aiutare gli altri a condividere le loro storie.

Che tu sia un individuo, abbia un'attività veterinaria o sia coinvolto in un'organizzazione di conservazione, penso che il coinvolgimento con la comunità attraverso la narrazione e la comunicazione scientifica sia vitale per costruire una connessione e fiducia e aiutare a educare e informare - per aumentare la consapevolezza su importanti problemi di salute e conservazione degli animali.

E non preoccuparti se la scrittura o la comunicazione scientifica non sono il tuo forte, la buona notizia è che ci sono persone come me che possono aiutarti.   

Entra in contatto con il dottor Phil Tucak LinkedIn

La condivisione è la cura!

Foto dell'autore

AUTORE

Progetto dedicato al supporto e al miglioramento della Medicina Veterinaria. Condivisione di informazioni e discussioni nella comunità veterinaria.