Neoplasia nei cani (cancro) - RISPOSTA alle domande sui proprietari di animali domestici

Akosua

pubblicato da Akosua Kumi Nyarko

Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

C'è sempre un silenzio mortale che aleggia in ogni momento neoplasia nei cani (cancro) è menzionato. È come una parola proibita o una parola di sventura che non ha bisogno di essere menzionata. Anche la neoplasia nei cani porta la stessa grave sentenza. 

La neoplasia è diventata di cattivo auspicio a cui nessuno vuole associarsi. Per alcuni di noi, arriva con brutti ricordi: perdita di capelli, vomito, chemio, morte, ecc.

neoplasia nei cani
Da Anna Willi: “Meraviglioso tumore splenico che ho potuto aiutare a rimuovere. Abbiamo fatto trasfusioni di sangue e tutto. Il cane ha fatto bene dopo l'intervento. "

La maggior parte di noi ha molte domande quando si tratta di neoplasie nei cani e siamo qui per rispondere ad alcune delle vostre domande.

La definizione di neoplasia nei cani

La neoplasia nei cani si riferisce alla crescita anormale e incontrollata di cellule in qualsiasi parte del corpo. La crescita anormale delle cellule o della massa è nota come neoplasia, mentre il processo di crescita anormale è noto come neoplasia.

Le cellule sono esseri viventi e, come tutti gli esseri viventi, crescono e muoiono. La cellula cresce moltiplicandosi. Questa moltiplicazione è controllata da geni specifici nel corpo. In situazioni neoplastiche, il gene non funziona correttamente e continua a moltiplicare le cellule. In altre parole, non sa quando fermarsi.

Neoplasia e cancro sono spesso usati in modo intercambiabile. I tumori di solito si riferiscono a neoplasie maligne/mortali, mentre la neoplasia si riferisce a qualsiasi tipo di crescita anormale. 

La tendenza di un cane ad avere una neoplasia spesso aumenta con l'età, proprio come gli esseri umani. Alla maggior parte dei cani viene diagnosticata cancro dopo che hanno dieci anni. Le razze di cani più piccoli tendono ad invecchiare lentamente e a vivere più a lungo rispetto ai cani di taglia grande.

 È noto da tempo che un anno canino equivale a sette anni umani, non è del tutto vero. La ricerca attuale mostra che il primo anno di un cane equivale a quindici anni umani. Il secondo anno è uguale a nove anni umani. E dal terzo anno, ogni anno umano è pari a cinque anni canini. 

Segni rivelatori di neoplasia nei cani

  • Una delle idee sbagliate comuni sulla neoplasia è che non può essere trattata. Ma il cancro può essere curato a seconda della sua posizione e gravità. Vari veterinari sono specializzati in oncologia veterinaria (una branca della medicina veterinaria che studia il cancro e il suo trattamento).
  • Le persone sono spesso preoccupate per il trattamento chemioterapico nei loro cani, ma i cani possono tollerare la chemioterapia molto meglio degli umani. Di solito, la chemioterapia nei cani viene somministrata a basse dosi, quindi i vari effetti collaterali che si osservano negli esseri umani, come perdita di capelli, vomito, ecc., Sono ridotti al minimo o non si vedono del tutto.
  • Inoltre, non è solo con la chemioterapia che la neoplasia può essere trattata. Altre opzioni di trattamento includono chirurgia, immunoterapia, radioterapia, tra gli altri. 
  • Si ritiene inoltre che l'eutanasia (uccisione per misericordia) sia l'unica soluzione per un cane con neoplasia. Non è così, i proprietari di animali domestici possono richiedere l'eutanasia se lo desiderano, ma un cane con neoplasia può vivere una vita lunga e felice con la chemioterapia o dopo il trattamento. 
  • La neoplasia nei cani non può essere trasmessa ai loro proprietari umani. I discendenti di cani con neoplasia sono spesso a rischio di averne uno nel corso della loro vita, anche se questo non è del tutto vero. 
  • Si crede spesso che si possa riconoscere il tipo di neoplasia osservandone l'aspetto. Questo non è vero, e solo con vari esami diagnostici e biopsie si possono conoscere particolari neoplasie. 
  • La maggior parte delle persone tende a credere che solo i cani più anziani possano avere le neoplasie. Questo non è del tutto vero. La neoplasia è comune nei cani più anziani perché hanno vissuto a lungo e alcuni dei loro geni potrebbero essere mutati lungo il percorso, ma anche alcuni cani più giovani soffrono di neoplasia.
  • Inoltre, le persone credono che il loro cane sia troppo vecchio per ricevere cure. Anche se la neoplasia si verifica più comunemente nei cani più anziani, ciò non significa che siano vecchi per ricevere un trattamento. I trattamenti per la neoplasia non sono severi nei cani e, a meno che il cane non sia generalmente sano, va bene procedere con il trattamento. 
  • Si ritiene inoltre che dovresti trattare il tuo cane in modo diverso quando ha una neoplasia. L'unica differenza è che il tuo animale domestico si sentirebbe più stanco, ma nient'altro cambia. Il tuo animale domestico sarebbe in grado di giocare ed essere se stesso. 
  • La chirurgia e le biopsie non aumentano la diffusione del cancro. Piuttosto controllano la sua diffusione e aiutano il veterinario a sapere con quale tipo di cancro hanno a che fare.

Quali sono i due tipi di cancro nei cani?

La neoplasia può essere descritta in due grandi tipi: benigna o maligna.

Una neoplasia benigna significa che cresce lentamente. Non invade altri tessuti e non si diffonde ad altre parti del corpo. La neoplasia benigna ha una buona prognosi (risultato). Di solito, non uccide il cane a meno che non si trovi in ​​una parte vitale del corpo, limiti il ​​flusso sanguigno o cresca attorno a un nervo. 

La neoplasia benigna non si ripresenta dopo essere stata rimossa né chirurgicamente né attraverso farmaci e chemioterapia. Anche se si ripresentano, di solito è nello stesso posto. 

Le neoplasie benigne di solito hanno una forma uniforme con bordi distinti e possono o meno richiedere un trattamento a causa della loro posizione. Di solito, le neoplasie benigne sono mobili quando vengono toccate. Ciò significa che sono demarcati da altri tessuti normali del corpo. 

La neoplasia benigna porta spesso il suffisso -oma alla cellula di origine. Le eccezioni, in questo caso, sono l'epatoma, il linfoma, il melanoma, il seminoma. In sintesi, la neoplasia benigna è un tipo di neoplasia non aggressiva e raramente diventa maligna anche se ci sono possibilità. 

Una neoplasia maligna significa che cresce rapidamente e molto velocemente. Tende ad invadere altri tessuti circostanti e si diffonde ad altre parti del corpo (metastasi). La neoplasia maligna di solito ha una prognosi sfavorevole e di solito il cane muore. 

neoplasia maligna su scala
Di Brandi Lee: “Un dodicenne portato in laboratorio per la nausea. Tumore che esce dallo stomaco e pesa 12 libbre. Eutanasia sul tavolo".

Con la neoplasia maligna, la neoplasia primaria è la posizione originale della neoplasia e la neoplasia secondaria è il punto in cui si è verificata la diffusione. Gli organi secondari più colpiti nella neoplasia maligna sono il fegato e i polmoni.

Le neoplasie maligne tendono a ripresentarsi dopo che sono state rimosse chirurgicamente o attraverso farmaci e chemioterapia. La maggior parte delle neoplasie maligne ha una forma irregolare, senza bordi distinti e tutte richiedono trattamenti. Inoltre, spesso non sono mobili quando vengono toccati. Ciò significa che la neoplasia maligna non è facilmente demarcata da altri tessuti normali del corpo. 

La neoplasia maligna porta spesso il suffisso -sarcoma se proviene dal tessuto mesenchimale o connettivo e il suffisso -carcinoma dal tessuto epiteliale. In sintesi, si dice che la neoplasia maligna sia un tipo aggressivo di neoplasia ed è spesso chiamata cancro. 

Dove può comparire la neoplasia sul mio cane?

La neoplasia può verificarsi in qualsiasi organo o tessuto del corpo. La maggior parte dei segni e dei sintomi della neoplasia assomiglia ad altre malattie ed è opportuno consultare il veterinario.

Il tipo più comune di neoplasia nei cani si verifica nei seguenti organi: 

  • Linfonodi – linfoma
  • Emangiosarcoma – milza
  • Tumore dei mastociti – pelle
  • Osteosarcoma – ossa
  • Melanoma: pelle, bocca e unghie dei piedi
  • Tumore mammario – ghiandola mammaria

I segni e sintomi più comuni di neoplasia includono:

  • Ferite che non guariscono
  • Urti e grumi sul corpo
  • Respirazione difficoltosa
  • Diarrea 
  • vomito
  • Perdita di appetito
  • emorragia
  • Gonfiore addominale
  • Odore

Cosa posso fare per prevenire la neoplasia nel mio cane?

La causa della maggior parte delle neoplasie è sconosciuta. Pertanto, non esiste un modo sicuro per prevenire la neoplasia nel tuo cane. Tuttavia, la genetica potrebbe svolgere un ruolo nel rischio che il tuo cane possa ammalarsi di cancro. 

Altre teorie suggerite includono la frequenza di inalazione del fumo di sigaretta dal fumatore e la fine della sigaretta. Evita di portare il tuo cane in luoghi dove sono note tossine ambientali. 

I cani non devono essere sovralimentati poiché l'obesità può contribuire alla formazione di neoplasie. Al contrario, un cane con un peso sano ha bassi rischi di contrarre neoplasie. Evita anche l'eccessiva esposizione del tuo cane al sole. 

Dovresti assicurarti che il tuo cane mangi bene, abbia abbastanza esercizio e riposo e fai sempre i controlli annuali o mensili. 

In che modo un veterinario diagnostica il cancro nei cani?

Un veterinario diagnosticherebbe il cancro nel tuo cane in base alla storia medica e all'esame fisico. Farebbero anche ulteriori test di imaging come radiografia, ultrasuoni, tomografia computerizzata (TC) o risonanza magnetica (MRI) per confermare o escludere determinate malattie. Inoltre, verranno eseguiti esami del sangue e delle urine per valutare la salute degli organi.

Il modo più comune e accurato per diagnosticare il cancro è eseguire una biopsia (campione) del tumore o della parte interessata per la citologia (studio delle cellule al microscopio). Questo indica il tipo di cellule presenti e la velocità con cui si stanno dividendo.  

Il veterinario preleverebbe anche campioni da vari linfonodi nel corpo per verificare se la neoplasia è benigna o maligna. 

Conclusione

Con l'aumento delle misure diagnostiche avanzate, della specializzazione e delle conoscenze scientifiche, la neoplasia nei cani non è più spaventosa come una volta. Avere una neoplasia non è una condanna a morte per il tuo cane. Tuttavia, i cani con neoplasia possono vivere una vita felice e lunga circondati dall'amore della loro famiglia. 

Se non sei sicuro di nulla, gentilmente conferma con il tuo veterinario.

La condivisione è la cura!

Akosua

AUTORE

Attualmente Akosua, Veterinary House Officer presso l'Università del Ghana, svolge un ruolo fondamentale nella diagnosi, nel trattamento e nella supervisione degli studenti delle malattie. Il percorso educativo di Akosua in medicina veterinaria è stato determinante nel dare forma al suo impegno per l'educazione e la consapevolezza pubblica. La sua formazione veterinaria le consente di comunicare argomenti complessi per la comprensione del pubblico. La sua presenza online su Instagram raggiunge un pubblico più ampio. Si impegna attivamente nel parlare in pubblico, ispirando una comprensione più profonda della cura responsabile degli animali domestici e del ruolo dei professionisti veterinari nel promuovere una convivenza più sana tra uomo e animale.

raccomandato

pediatrico per cani

Pedialyte per cani: aggiornato al 2024

8 min letto

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia la tua email qui sotto per unirti alla squadra I Love Veterinary e goditi notizie regolari, aggiornamenti, contenuti esclusivi, nuovi arrivi e molto altro!