Quando è la Giornata Mondiale della Zanzara ad agosto?

pubblicato da Amo la veterinaria

Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

Cos'è la Giornata Mondiale della Zanzara?

La Giornata mondiale della zanzara cade il 20th di agosto e mira a sensibilizzare sulle zanzare e sul loro ruolo negli ecosistemi.

Nel 1897 il medico britannico Sir Ronald Ross scoprì che la zanzara anofelina causava la malaria, portando all'istituzione della Giornata mondiale della zanzara. 

Le zanzare sono generalmente una minaccia poiché trasmettono batteri, virus e parassiti che causano malattie. Milioni di persone in tutto il mondo si ammalano a causa di malattie trasmesse dalle zanzare; la zanzara è l'insetto più letale nella trasmissione di malattie.

insetto zanzara

Chi ha scoperto il parassita della malaria?

Era il 1880 quando chiamò un medico dell'esercito francese Charles Louis Alfonso Laveran notato per la prima volta il parassita all'interno dei globuli rossi di una persona infetta.

Nel 1907, il dottor Alphonse Laveran vinse un Premio Nobel per la Pace in Fisiologia o Medicina per aver scoperto come i protozoi parassiti causano malattie infettive come la malaria e la tripanosomiasi.

Malattie trasmesse dalle zanzare oggi

L'osservazione della Giornata mondiale della zanzara garantisce una corretta comprensione di come operano gli insetti. Anche se una puntura di zanzara non ti farà ammalare, potresti finire con un'infezione a seconda della zanzara e della regione. I sintomi comuni di queste malattie sono febbre, mal di testa, vomito e dolori muscolari e articolari. 

Ogni condizione avrà altri sintomi; è meglio sottoporsi al test se sospetti di essere infetto. La maggior parte delle infezioni virali trasmesse dalle zanzare non ha trattamenti o vaccini; i medici si concentreranno sul trattamento dei sintomi. 

  • Malaria – È la terza malattia trasmessa dalle zanzare più mortale che attribuisce a oltre il 90% dei decessi nell'Africa tropicale, soprattutto tra i bambini. 
  • Febbre dengue – Questa è la più mortale delle malattie trasmesse dalle zanzare. Nei casi più gravi, una persona svilupperà la febbre emorragica dengue o la sindrome da shock dengue. 
  • virus del Nilo occidentale – Questa è una malattia virale trasmessa principalmente dalle zanzare Culex. È la seconda più mortale delle malattie trasmesse dalle zanzare. 
  • Chikungunya – Una malattia virale che scomparirà entro una settimana e non ha una cura nota. I medici tratteranno spesso i sintomi.
  • Febbre gialla – Come molte infezioni virali, i sintomi iniziano a migliorare entro una settimana. Alcune persone sperimenteranno sintomi gravi che fanno ingiallire la pelle, aumentando il rischio di sanguinamento e problemi ai reni.
  • Filariosi – È causato dall'infezione da nematodi; una persona infetta sperimenterà edema di elefantiasi in cui la pelle e il tessuto sottostante si ispesseranno, tra gli altri sintomi. Il trattamento nei paesi al di fuori degli Stati Uniti comprende una combinazione di albendazolo e ivermectina. Un antibiotico cura i batteri simbionti che vivono all'interno del parassita della filariosi. 
  • tularemia – Una volta infetta, una persona può avere linfonodi ingrossati e ulcere cutanee. Gli antibiotici come la streptomicina e la gentamicina sono trattamenti per la malattia, nota anche come febbre di coniglio.
  • Dirofilariosi - Una persona infetta, tra gli altri sintomi, avrà versamento pleurico quando una persona ha una quantità insolita di liquido intorno ai polmoni. Il trattamento è costituito da antibiotici tetracicline e, in alcuni casi, il trattamento includerà il drenaggio del fluido. 
  • Giapponese Encefalite – Una volta infettata, una persona sperimenterà pochi o nessun sintomo, ma in alcuni casi il cervello si infiamma. L'infezione durerà fino a 6 giorni. Non esiste un trattamento specifico e nessuna trasmissione da uomo a uomo. 
  • Saint Louis Encefalite – Strettamente correlato all'encefalite giapponese, si trova principalmente negli Stati Uniti e nelle Hawaii; ci sono rapporti anche in altre parti del Nord e del Sud America. Un individuo con un caso grave avrà torcicollo, stupore, sarà disorientato, avrà tremori, convulsioni, paralisi e potrebbe entrare in coma. Poiché è a base virale, non esiste una cura o un vaccino. 
  • Equino occidentale Encefalite – Il virus si verifica in tutto il mondo nelle aree paludose e una persona infetta ha raramente sintomi. Lo United lo ha ricercato come agente di armi biologiche prima di sospendere il programma.
  • equino orientale Encefalite - Conosciuto anche come malattia del sonno, più comune tra neonati, adulti e bambini più grandi sperimenteranno malattie sistemiche. Una persona infetta sperimenterà uno stato mentale alterato, irritazione meningea, convulsioni e fotofobia, con conseguente danno cerebrale permanente. Non esiste una cura, ma gli steroidi cortisonici e gli anticonvulsivanti aiutano ad alleviare i sintomi. 
  • equino venezuelano Encefalite – Gli esseri umani infetti sperimenteranno sintomi simil-influenzali, ma possono essere fatali per quelli con un sistema immunitario debole. Sebbene esista un vaccino, può causare effetti collaterali e non immunizzare completamente una persona.
  • Febbre del fiume Ross – Una persona infetta è solitamente asintomatica, ma altre avranno sintomi simil-influenzali e un'eruzione cutanea. L'infezione virale di solito compie il suo corso in 7 giorni e antinfiammatori, analgesici e antipiretici trattano i sintomi. 
  • Febbre della foresta di Barmah – Identificato in Australia nel 1974, una persona avrà febbre, eruzioni cutanee, dolori articolari e solo dolori muscolari generali. Alcuni di questi sintomi impiegheranno fino a sei mesi per risolversi. 
  • Encefalite di La Crosse – È causato dall'arbovirus e i sintomi includono grave paralisi, convulsioni o scivolamento in coma. Altri possono subire danni cerebrali permanenti. La gestione della malattia consiste generalmente nel bilanciare i livelli di liquidi ed elettroliti.
  • Zika Febbre – La maggior parte delle persone infettate dal virus Zika non esporrà o sperimenterà sintomi lievi, la maggior parte dei sintomi sono simili a quelli della febbre dengue o della chikungunya. Il virus può essere trasmesso da madre a figlio durante la gravidanza e può causare anomalie e danni cerebrali. Non sono noti trattamenti antivirali. 
  • Virus chiave – Identificato di recente nel 2018, è stato scoperto per la prima volta nel 1964 a Keystone, Tampa, e produce lievi sintomi di eruzione cutanea e febbre. 
  • Febbre della Rift Valley – può infettare anche gli animali; i casi gravi comporteranno la perdita della vista, infezioni cerebrali, sanguinamento e problemi al fegato. Al momento non ci sono cure o vaccini per l'uomo.

Il ciclo di vita delle zanzare

Perché non istruirti in questa Giornata mondiale delle zanzare imparando di più sul loro ciclo di vita? Sebbene le zanzare si trovino in tutto il mondo e siano diverse, hanno un ciclo di vita simile. La zanzara ha quattro fasi del ciclo di vita.

Il ciclo vitale inizia con una zanzara femmina adulta che depone un uovo sull'acqua o sul terreno umido. 

L'uovo poi si schiude in una larva, trasformandosi in una pupa. La pupa si trasforma quindi in una zanzara adulta che vive per circa una settimana e poi depone le uova ripetendo il ciclo. Una zanzara femmina deve nutrirsi di sangue per deporre le uova; quindi, saranno sempre dove ci sono umani e animali. 

Il ciclo di vita di una zanzara può richiedere dai 7 ai 14 giorni, a seconda del tipo di zanzara.

giornata mondiale delle zanzare
Immagine per gentile concessione di: Remember Animals

L'interruzione di ogni fase della vita della zanzara

Ci sono molti modi in cui gli esseri umani possono interrompere le fasi della vita delle zanzare e interferire con i loro comportamenti naturali. L'eliminazione delle zanzare può avvenire in uno qualsiasi di ciascuno dei cicli di vita utilizzando una strategia e metodi unici. 

Ci sono molti prodotti sul mercato specifici per controllare la crescita delle zanzare. Gli ovicidi, sebbene non considerati molto efficaci, sono adatti a distruggere le uova di zanzara. I larvicidi vengono applicati direttamente nell'acqua per eliminare la larva; questo è il modo migliore, perché non vuoi che le zanzare diventino zanzare adulte.

Gli adulticidi, solitamente spray e nebbie, vengono utilizzati per controllare le zanzare adulte. Puoi contattare la tua azienda di fumigazione locale per aiutarti se le zanzare si riproducono nella tua proprietà.

Puoi adottare misure per impedire la riproduzione delle zanzare che non coinvolgono pesticidi, ogni giorno e non solo durante la Giornata mondiale della zanzara.

Per evitare che le zanzare depongano uova e covano le larve, rimuovere tutte le pozzanghere e prendersi cura di tutte le aree che possono trattenere acqua stagnante, come piscine, bacini artificiali e contenitori aperti.

Per controllare le zanzare adulte, mantieni corta l'erba intorno alla tua proprietà. Ove possibile, munitevi di zanzariere a porte e finestre, utilizzate le zanzariere e indossate magliette e pantaloni a maniche lunghe per evitare che le zanzare vi pungano. 

Giornata mondiale della zanzara – Prevenzione della malaria

La malaria è una malattia causata da un parassita diffuso all'uomo attraverso una puntura di zanzara. La condizione è comune nei paesi tropicali e subtropicali. Milioni di persone vengono infettate ogni anno e centinaia di migliaia muoiono di infezioni da malaria. 

I sintomi della malaria includono febbre, affaticamento, nausea, vomito, diarrea e mal di testa. Potresti anche provare perdita di appetito, mal di gola e dolori muscolari. La malaria può anche causare gravi complicazioni come ittero, convulsioni, coma e persino la morte. Quando una zanzara infetta punge una persona, ci vogliono 15 giorni per iniziare a mostrare i sintomi. La malattia si ripresenterà mesi dopo se non adeguatamente trattata.

I sintomi della malaria assomigliano a quelli di altre malattie trasmesse dalle zanzare; che sono quindi importanti per fare il test se si sospetta di avere la malaria.

Per prevenire la malaria, ecco alcune delle cose che puoi fare:

  • Fai chemioprofilassi che è un farmaco anti-malaria, quando viaggi in aree colpite dalla malaria. Sarebbe meglio se iniziassi a prendere alcuni giorni o una settimana prima del viaggio.
  • Usa un repellente per zanzare sulla pelle con una concentrazione di DEET fino al 50%.
  • Utilizzare zanzariere trattate con insetticida durante il sonno.
  • Indossa magliette e pantaloni a maniche lunghe la sera quando le zanzare sono più attive
  • Prenditi cura di tutte le aree in cui hai acqua stagnante e fumiga la tua proprietà in modo coerente per sbarazzarti delle zanzare. 

Se hai viaggiato in una zona soggetta a malaria e sospetti di avere un'infezione, trattala come un'emergenza e prendi dei farmaci antimalarici. Inoltre, ricorda che la malaria può ripresentarsi e, se ciò accade, dovrai ricevere nuovamente il trattamento. 

Fatti sulla malaria 

Ecco alcuni fatti sulla malaria che devi sapere

  1. L'origine della parola malaria deriva dal termine italiano "aria cattiva", usato per descrivere paludi e paludi associate alla malaria.
  2. La malaria proviene da un parassita trasmesso all'uomo attraverso una puntura di zanzara.
  3. La malaria non è dispersa nell'aria ma viene trasmessa tra gli esseri umani attraverso la condivisione di aghi, trasfusioni di sangue e gravidanza.
  4. La malaria è la più alta causa di morte in Africa, soprattutto tra i bambini. La malaria infetta in media 200 milioni di persone ogni anno, di cui fino a 1 milione muoiono.
  5. La malaria è comune nelle aree tropicali e subtropicali dell'Africa e del sud-est asiatico.
  6. La malaria è associata alla povertà e la maggior parte delle persone non viene istruita sulla malattia e non ha accesso a risorse preventive e terapeutiche.
  7. La malaria è curabile; sono disponibili vari trattamenti farmacologici; tuttavia, i ceppi di resistenza ai farmaci rappresentano una minaccia per questi trattamenti attuali.
  8. Una volta infettato dal parassita della malaria, ci vogliono fino a 15 giorni prima che i sintomi si manifestino. Devi fare il test e ricevere immediatamente un trattamento se sospetti di avere la malaria.
  9. Nel 2021, un vaccino per la malaria noto come Mosquirix è stato approvato e raccomandato dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per l'uso su larga scala per i bambini nelle aree ad alto, moderato e alto rischio di malaria. Una persona avrà bisogno di quattro iniezioni per essere completamente immunizzata.
  10. Il tasso di mortalità dei decessi per malaria sta diminuendo a livello globale. 
  11. Il modo migliore per non contrarre la malaria è attraverso la prevenzione. Le misure preventive includono la fumigazione, dormire sotto una zanzariera trattata, coprire mani e gambe durante la notte e assumere farmaci antimalarici. 
  12. Il P. falciparum provoca i casi di malaria più gravi, in particolare la malaria cerebrale.
  13. Se non trattata durante la gravidanza, la malaria può causare natimortalità, immortalità infantile, aborto spontaneo e basso peso alla nascita.
  14. Solo le femmine di zanzara anofele morderanno gli umani per produrre uova per la riproduzione; le zanzare maschi non pungono gli esseri umani. Le zanzare generalmente si nutrono di nettare di fiori.
  15. La proboscide della zanzara ha ispirato i ricercatori a sviluppare un ago ipodermico considerato indolore.
  16. Vi siete mai chiesti dove vanno le zanzare durante il giorno? Le zanzare sono in genere più attive durante le ore dell'alba e del tramonto, quando le temperature sono più fresche e l'umidità è più alta. Durante il giorno tendono a riposare in luoghi freschi, bui e umidi come cespugli, erbe alte e zone ombreggiate.
Esame del sangue per la malaria in una provetta

Celebrando la Giornata Mondiale della Zanzara

Esistono oltre 3,500 specie di zanzare, ma non tutte portano agenti patogeni che causano malattie. Tuttavia, le poche specie di zanzare che trasmettono malattie sono considerate l'animale più mortale al mondo poiché uccidono più persone degli assassini umani. Quindi c'è qualche motivo per festeggiarli? 

Il World Mosquito Day non è una celebrazione di questo insetto; è invece una giornata per commemorare il lavoro svolto nella ricerca delle malattie causate dalle zanzare e anche per sensibilizzare. 

È importante aumentare la consapevolezza sulle zanzare e sulle malattie che portano. Per ulteriori informazioni, dai un'occhiata a questo mappa mondiale delle zanzare sito web con alcune informazioni preziose.

Ecco alcune delle cose che puoi fare per celebrare la Giornata mondiale della zanzara: 

  • Impara e condividi informazioni sulle zanzare, su come trasmettono malattie e su come impedire a te stesso e agli altri di essere infettato.
  • Partecipa alla raccolta di fondi e donazioni a organizzazioni che ricercano vaccini e farmaci.

Parole di separazione 

Le zanzare sono un fastidio e trasmettono molte malattie mortali. Il modo migliore per non essere contagiati è attraverso la prevenzione. Questo può essere fatto mantenendo la tua proprietà pulita dall'acqua stagnante per evitare che le zanzare depongano le uova. 

Prendi in considerazione la fumigazione con un insetticida, indossa maniche lunghe, usa un repellente per zanzare e dormi sotto zanzariere trattate.

Le malattie trasmesse dalle zanzare possono essere fatali. Se sospetti di avere un'infezione, cerca immediatamente assistenza medica. 

La Giornata mondiale della zanzara serve a ricordare l'impatto significativo che le zanzare possono avere sulla nostra salute e sul nostro benessere. Mentre questi minuscoli insetti possono sembrare un fastidio minore, sono responsabili della diffusione di malattie mortali come la malaria, la febbre dengue e virus Zika.

Aumentando la consapevolezza e promuovendo l'educazione sulle malattie trasmesse dalle zanzare, possiamo lavorare per ridurre il loro impatto sulle nostre vite. Inoltre, adottando misure per eliminare l'acqua stagnante e utilizzando repellenti per zanzare, possiamo aiutare a proteggere noi stessi e le nostre comunità da queste malattie.

La Giornata mondiale delle zanzare ci offre l'opportunità di unirci e agire per prevenire la diffusione di malattie trasmesse dalle zanzare, migliorando in ultima analisi la salute e la qualità della vita delle persone in tutto il mondo.

La condivisione è la cura!

AUTORE

Progetto dedicato al supporto e al miglioramento della Medicina Veterinaria. Condivisione di informazioni e discussioni nella comunità veterinaria.

raccomandato

dolcetti per cani con banana

3 dolcetti per cani con banana (ricette)

10 min letto

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia la tua email qui sotto per unirti alla squadra I Love Veterinary e goditi notizie regolari, aggiornamenti, contenuti esclusivi, nuovi arrivi e molto altro!