Informazioni scarse rivelate sulla febbre della valle nei cani

La definizione di febbre della valle nei cani 

La febbre della valle nei cani è una condizione per lo più sconosciuta in Europa, poiché è una malattia che si verifica principalmente in alcune parti dell'America, dal nome delle valli in cui la trovi spesso. Il nome corretto per la febbre della valle canina è coccidioidomicosi che si verifica quando si verifica l'infezione da parte del fungo Coccidiodes immitis. 

Ma quali sono i sintomi della febbre della valle nei cani e come trattarla? Continua a leggere per saperne di più! 

Simpatico cane carlino nero

Segni e sintomi della febbre canina della valle

La febbre della valle è comune negli esseri umani, ma in alcuni casi è presente anche nei bovini, nei cavalli, nelle tigri e persino in alcuni mammiferi marini. I cani sembrano ancora più suscettibili della maggior parte, probabilmente a causa dell'annusare il terreno e quindi dell'inalazione di spore fungine in grandi quantità. 

Una volta all'interno dei polmoni, le spore del fungo della febbre della valle si svilupperanno in sferule. In un cane sano, questi non dovrebbero causare troppi problemi, poiché il sistema immunitario distruggerà le sferule isolandole. In questi casi, i sintomi della febbre della valle saranno spesso lievi e alcuni proprietari potrebbero anche non accorgersene. 

Tuttavia, la sferula può continuare a crescere a causa di altre comorbilità se il cane soffre di un sistema immunitario debole. Alla fine, scoppieranno e rilasceranno più spore che possono diffondersi nei polmoni e nel corpo, dando inizio a un ciclo orribile all'interno del cane. 

I sintomi principali della febbre della valle nei cani spesso si concentrano intorno ai polmoni. I sintomi in questi casi di solito includono una secca tosse, febbre, iporessia (mancanza di appetito) ed essere letargico (stanco).  

Quando il fungo si diffonde, si dissemina. Qui in particolare, le articolazioni tendono a essere colpite, motivo per cui la febbre della valle nei cani in alcuni casi appare zoppicante e zoppicante. Nei casi più gravi, può anche verificarsi come lesioni cutanee della febbre della valle sul cane. 

Il tasso di sopravvivenza alla febbre della valle nei cani

È improbabile che un cane giovane e sano muoia a causa della febbre della valle. Come accennato, il sistema immunitario controllerà e limiterà la diffusione del fungo. Tuttavia, un cane molto giovane o anziano o un cane con un sistema immunitario compromesso può sperimentare una malattia grave e, in alcuni casi, può morire a causa di funghi o infezioni secondarie. 

Tuttavia, una volta trattati in modo appropriato, la maggior parte dei cani si riprenderà dalla malattia. Se sospetti che il tuo cane possa soffrire di febbre della valle, dovresti contattare immediatamente il tuo medico veterinario. 

Come fanno i veterinari a testare la febbre canina della valle?

Supponiamo che tu viva in una zona dove la febbre della valle; il tuo veterinario probabilmente conosce la condizione. Se il tuo cane mostra i classici sintomi della febbre della valle, il tuo veterinario probabilmente eseguirà un esame clinico approfondito e raccomanderà test diagnostici.

Fortunatamente, esiste un test specifico per la febbre della valle per i cani ed è un test del titolo. Il test del titolo determina se il tuo cane ha anticorpi contro la febbre della valle. Gli anticorpi sono piccole proteine ​​immunitarie che mostrano una precedente esposizione al fungo. 

Se il tuo cane mostra sintomi gravi, il tuo veterinario può anche raccomandare ulteriori test, inclusi esami del sangue e radiografie

Anche se non vivi in ​​un'area in cui la febbre della valle è prevalente, è fondamentale informare il tuo veterinario se hai viaggiato in un'area in cui esiste il fungo. 

Papillon cane che viaggia in auto

Come viene trattato

Se il tuo cane è esposto al fungo e mostra sintomi, fortunatamente ci sono opzioni di trattamento della febbre della valle disponibili per il tuo veterinario per aiutare il tuo cane. Attualmente, il trattamento più comune è un lungo trattamento con farmaci antifungini. 

Più comunemente, il farmaco antimicotico prescritto è il ketoconazolo, l'itraconazolo o il fluconazolo per i cani. Il trattamento è prolungato, ma la maggior parte dei cani dovrebbe sentirsi meglio entro 1-2 settimane dopo il trattamento iniziale. 

Alcune cure di supporto possono essere necessarie a seconda della gravità dell'infezione, tra cui fluidi per via endovenosa, ossigenoterapia e supporto antinfiammatorio. 

Il farmaco antifungino comporta anche alcuni effetti collaterali che potrebbero richiedere la gestione con un supporto aggiuntivo, inclusi farmaci anti-nausea e farmaci per aumentare l'appetito. Nella maggior parte dei casi saranno necessari anche esami del sangue periodici per monitorare la funzionalità epatica e le comorbidità che possono insorgere.  

La febbre della valle nei cani è contagiosa?

La febbre della valle non è contagiosa. Anche quando si tossisce, le spore non possono diffondersi tra animali o persone. Anche con più animali colpiti in una famiglia, è improbabile che si diffonda ad altri individui poiché la via primaria dell'infezione si verifica quando si inalano le spore dal suolo. 

Come fanno i cani a prendere la febbre della valle?

Mentre i cani camminano nelle zone aride dove vive il fungo della coccidiosi, annusano il terreno come fanno i cani. I funghi prosperano nel terreno, e soprattutto le spore vengono rapidamente fatte roteare dall'aria polverosa. Quando i cani annusano, inalano rapidamente grandi quantità di spore, che poi causano la malattia della febbre della valle. 

È importante ricordare che circa il 70% dei cani che inalano le spore non mostra mai alcun sintomo di febbre della valle e può persino diventare immune alla malattia in seguito. Tuttavia, alcuni cani si ammaleranno, motivo per cui è essenziale tenere d'occhio i sintomi se si è viaggiato in una zona nota per avere la febbre della valle.  

Dove negli Stati Uniti si trova la febbre della valle?

I cani contraggono principalmente la febbre della valle nelle regioni aride degli Stati Uniti, comprese le basse regioni desertiche dell'Arizona, Nuovo Messico, Texas e l'area centrale della California. Ricorda che sia gli esseri umani che i cani possono contrarre la malattia, quindi è fondamentale tenere d'occhio te e il tuo cane se viaggi in una di queste regioni! 

Altre specie sensibili alla febbre della valle

L'infezione da spore fungine può verificarsi in quasi tutti i mammiferi e persino in alcuni pesci, sebbene rari. Alcuni animali, come i bovini, rimangono spesso asintomatici, il che significa che non mostrano sintomi di infezione. Altri animali che possono catturare la febbre della valle includono lama e alpaca, oltre a cavalli e umani. 

Le scimmie e le scimmie sono molto suscettibili alla febbre della valle, motivo per cui spesso ricevono un trattamento preventivo se vivono negli zoo in un'area nota per avere il fungo. 

Anche se più gatti rari possono anche essere infettati dalla febbre della valle. Nei gatti, il sintomo più comune della malattia sono le lesioni cutanee. Raramente tossiscono o mostrano zoppia, ma possono mostrare lesioni dall'aspetto di ascesso che spesso trasudano un liquido giallo pallido o rosso. La diagnosi e il trattamento della febbre della valle nei gatti sono spesso simili al processo nei cani. 

Come prevenirlo

Ovviamente, il modo migliore per prevenire un'infezione da febbre della valle è tenere il cane lontano dalle aree in cui è nota la presenza dei funghi. Tuttavia, tale consiglio non è utile per chiunque viva nella zona o abbia bisogno di recarsi lì. O quelli di noi che amano esplorare il mondo con il nostro migliore amico al nostro fianco. 

Prevenire la febbre della valle è difficile, ma ci sono alcune cose che puoi fare per evitare che i tuoi migliori amici vengano infettati. La cosa migliore che puoi fare è stare lontano dalle aree con molto terreno asciutto; semplicemente mettendoli al guinzaglio e tenendoli vicino a te puoi impedire al tuo cane di inalare troppe spore. 

Inoltre, se puoi, evita di sollevare troppa polvere. Prevenire quantità eccessive di polvere può giovare sia a te che al tuo amico a quattro zampe! 

Infine, tieni d'occhio i sintomi. La diagnosi precoce e il trattamento iniziale sono il modo migliore per garantire che la malattia non progredisca in una condizione più grave. 

Inoltre, ci sono buone notizie per i proprietari che vorrebbero viaggiare nelle valli aride dell'Arizona! Attualmente è in fase di sperimentazione un vaccino che potrebbe rivelarsi sufficiente per proteggere i nostri amici pelosi dalla temuta Febbre della Valle. Gli studi più recenti mostrano che i cani vaccinati hanno mostrato pochi o nessun sintomo dopo l'infezione quando trattati con il vaccino! Leggi il nostro articolo e scopri di più su Vaccino DHCP.

Cane che guarda il vaccino

Prognosi e recupero

Non tutti i cani infetti mostrano i sintomi della febbre della valle una volta infettati dal fungo Coccidiodes; circa il 70% dei cani infetti rimane asintomatico. Ma se il tuo cane lo fa, il modo migliore per migliorare la prognosi è cercare assistenza veterinaria il prima possibile. Se il fungo si dissemina, la prognosi peggiorerà inevitabilmente. 

Tuttavia, indipendentemente dallo stadio della malattia, ci sono opzioni di trattamento disponibili che, si spera, riporteranno il tuo cane fuori ed esplorerà in pochissimo tempo! 

La parola è fuori!

Tutti amiamo esplorare il mondo con i nostri migliori amici e le escursioni attraverso le splendide vallate non fanno eccezione. C'è, tuttavia, un piccolo nemico sinistro presente nelle aree idilliache che può colpire i nostri cani e persino noi. 

Non dovresti ignorare i pericoli della febbre della valle, ma se tieni d'occhio i sintomi e cerchi assistenza veterinaria se compaiono sintomi, dovresti stare bene a continuare a vivere e ad amare le polverose valli del sud!