Sindrome brachicefalica ostruttiva delle vie aeree (BOAS)

foto dell'avatar

pubblicato da Caterina Hjorth

Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

Cos'è BOAS? 

Potresti aver già sentito il termine, nelle notizie o sui social media. Ma sai qual è la sindrome brachicefalica ostruttiva delle vie aeree - più comunemente nota come BOAS - in realtà è? BOAS è una sindrome relativamente nuova associata all'appiattimento delle strutture craniche in alcune razze canine che porta all'ostruzione delle vie aeree. 

Sfortunatamente, non importa quanto siano carini e dolci i cani dal muso corto, la sindrome brachicefalica lascia molti cani in un grave disagio poiché non riescono a respirare correttamente a causa di deformità e altri problemi di salute correlati. 

Problemi di respirazione e problemi di salute portano molti all'interno della comunità veterinaria a discutere se sia etico continuare ad allevare questi cani! 

Ma cos'è BOAS e cosa significa per i cani brachicefali, continua a leggere per saperne di più!   

Primo piano del naso di cane brachicefalico

Che cos'è una razza canina brachicefala?

Brachicefalo è un termine medico che si traduce in inglese in questo modo: con "Brachy" che significa "corto" e "cefalico" che significa "testa" o "relativo alla testa", brachicefalo equivale quindi a "testa corta". Pertanto, la sindrome brachicefalica è una serie di condizioni associate all'essere un cane con una faccia corta o piatta. 

Alcune di queste razze brachicefale includono, ma non sono limitate a: 

  • Carlini
  • Bulldog francesi
  • Bulldog inglesi
  • Pechinese 
  • Shih Tzu 

Sebbene i brachicefali e i BOAS siano più comunemente associati alle razze di cani di piccola taglia, anche i cani più grandi possono essere brachicefali, ad esempio i Boxer! 

Ma come hanno fatto queste razze a diventare cani dalla faccia così corta? Quando guardiamo indietro agli antenati dei cani brachicefali, non erano così corti o dalla faccia piatta come quelli che vediamo oggi. 

Originariamente tutte le razze canine avevano uno scopo. Come i carlini e gli Shih-Tzu, alcuni erano cani da compagnia fin dall'inizio. Ma altre razze, come i bulldog, avevano scopi completamente altri. 

Un bulldog è inizialmente creato per cacciare i tori e per adescare i tori. I loro morsi forti significavano che potevano lanciarsi contro il toro, morderlo e resistere. Avere una faccia leggermente più corta rispetto ad altre razze significava che potevano resistere ancora meglio. 

Tuttavia, nonostante abbiano un antenato con un naso leggermente più corto, non è per questo che i loro nasi sono così corti oggi. Il fattore più cruciale è la popolarità. In breve, a causa della grande richiesta dei proprietari di cani che desiderano cani carini dalla faccia piatta e un allevamento irresponsabile, questi cani stanno lottando e soffrono di sindrome ostruttiva delle vie aeree brachicefale. 

Non fraintendermi: sono carini! I cani brachicefali, in particolare i carlini e i Bulldog francesi, sono adorabili. Inoltre, hanno quasi sempre un temperamento adorabile e un livello di energia che si adatta alla maggior parte degli stili di vita. Ma non fraintenderti: la stragrande maggioranza (forse anche tutti) non è fisiologicamente sana e non riesce a respirare correttamente. 

Prova a respirare con una cannuccia e saprai come ci si sente ad essere loro. Non è raro che i veterinari riferiscano che i bulldog si svegliano dall'anestesia e che i cani preferiscono respirare con un tubo di respirazione ancora in gola. Perché avere un tubo di plastica in gola è comunque meglio di come si sentono di solito.

Sfortunatamente, i problemi respiratori non sono nemmeno la metà dei problemi relativi alla sindrome delle vie aeree ostruttive brachicefale. C'è molto di più.     

Problemi di salute canina associati a BOAS

Nel corso di molte generazioni, gli allevatori hanno scelto i cani con il naso più corto, dirigendo il pool genetico verso uno scheletro compatto, portando a diverse malformazioni in tutto il loro corpo.

Immagina di guardare il lato della faccia di un Labrador. Ora immagina se inizi a spremere insieme. Il cranio diventerà più piccolo, ma ci sarà la stessa quantità di tessuto molle su di esso. I cani brachicefali hanno troppi tessuti molli rispetto alle dimensioni del loro scheletro.

Il segno più evidente di questo tessuto molle eccessivo sono le pieghe della pelle sul viso, a volte lungo il collo e il corpo. Ora immagina le stesse pieghe all'interno del corpo. Le pieghe sono ciò che ostruisce le loro vie aeree. Come abbiamo detto prima, le vie aeree ostruite sono solo una parte del problema di questa sindrome, ma iniziamo da lì.  

Vie aeree superiori

Stenotico Nares 

Quando il cranio si comprime, le vie aeree nasali diventano molto piccole e corte poiché i tessuti molli riempiono lo spazio. Questo è visibile all'esterno, dove la maggior parte dei cani brachicefali ha piccoli spazi delle narici a causa della malformazione. Questo diventa un problema se si considera che i cani respirano principalmente attraverso il naso. 

Lingua allargata 

Non è che la lingua sia di per sé troppo grande; è semplicemente troppo grande per la loro testa più piccola. Porta la lingua a ostruire ulteriormente l'aria mentre passa attraverso la bocca. 

Palato molle allungato

L'aria arriva al palato molle una volta che è passata attraverso le vie aeree nasali ostruite o oltre la lingua. La maggior parte dei cani brachicefali ha quindi quello che viene chiamato palato molle allungato. Significa che è troppo lungo e spesso per la loro faccia piatta, facendo sì che ostruisca parzialmente la gola del cane.

Questa ostruzione, insieme alle narici stenotiche, provoca i grugniti e il russare spesso provenienti da questi cani.  

Paralisi della laringe 

La laringe è una struttura cartilaginea nella parte posteriore della gola. In parte consente all'aria di entrare nei polmoni e tenere fuori il cibo. Nei cani brachicefali, questo può collassare e/o paralizzarsi, portando al blocco continuo delle vie aeree.  

Basse vie aeree 

Trachea stretta

La trachea è il “tubo” che va dalla gola ai polmoni. È fatto di tessuto molle e tenuto aperto da anelli di cartilagine. Nei cani brachicefali, questo tubo può diventare troppo stretto e in alcuni cani può persino collassare.  

Polmoni

Una volta che l'aria ha superato gli ostacoli nelle vie aeree superiori, arriva finalmente ai polmoni. Tuttavia, la maggior parte dei cani brachicefali tenta di compensare le ostruzioni nelle vie aeree trascinando l'aria nei polmoni molto più forte, causando una pressione negativa nella gola, nel collo e nel torace. Questo può portare a malattie polmonari secondarie nel cane.  

Altri problemi

Problemi digestivi 

A causa dell'aumento della pressione negativa all'interno dell'area del torace, molti cani brachicefali soffrono spesso di problemi digestivi. Problemi digestivi che includono vomito e rigurgito. A sua volta, questo può portare ad altri problemi come ustioni esofagee. Leggi il nostro articolo e scoprilo Disturbi digestivi: pancreatite nei cani.

Infezioni della pelle

Il posto migliore per eventuali batteri è un posto buio, umido e caldo. Le pieghe sul viso e sul corpo sono tutte queste cose. Inoltre, non è un posto in cui il cane può tenersi pulito. Pertanto, molti di questi cani tendono a soffrire di infezioni all'interno delle pieghe cutanee. infezioni che sono incredibilmente pruriginose e persino dolorose a volte.  

Surriscaldamento 

Un altro problema frequente con queste razze è il surriscaldamento. I cani non sudano come te, e io sì; rilasciano calore ansimando. Tuttavia, se l'aria non può scendere facilmente, il calore non può uscire facilmente, il che significa che questi cani sono a rischio di collasso a causa del surriscaldamento. Non deve nemmeno essere molto caldo; può anche verificarsi a causa dell'esercizio o dell'eccitazione.  

Deformità e lesioni agli occhi

Quando il cranio diventa più piccolo e più corto, gli occhi non diventano più piccoli con esso. Pertanto, molti di questi cani hanno occhi eccezionali, il che porta ad un aumento del rischio di lesioni e malattie.

Purtroppo ci sono molti altri problemi di cui questi cani tendono a soffrire frequentemente. Incluso ma non limitato a:

Così come l'impossibilità di partorire naturalmente a causa delle spalle larghe e della testa arrotondata dei cuccioli che non riescono a passare attraverso il canale pelvico della madre.   

Segni di Sindrome Brachicefalica Ostruttiva delle Vie Aeree

Sebbene alcuni dei suddetti sintomi siano molto evidenti, alcuni potrebbero non esserlo, quindi quali sono i segni di BOAS? 

Anche se odio essere portatore di cattive notizie, va detto: se hai un cane di razza brachicefala, soffre di BOAS. Di qualche grado. Alcuni cani possono essere colpiti in minima parte e potrebbero non mostrare molto angoscia, ma ciò non significa che non stiano costantemente facendo sforzi eccessivi per mantenere la gola aperta e l'aria che scorre. 

I cani più moderatamente colpiti, ovviamente, avranno sintomi più evidenti. 

Tuttavia, ciò che è considerato "normale" per la razza è ancora fisiologicamente anormale. Non importa quanto carino. Un cane sano e giovane non dovrebbe russare quando dorme, né dovresti essere in grado di sentirlo respirare quando sta solo camminando. I rumori sniffati sono un altro sintomo comune.   

Altri sintomi includono rigurgito o vomito quando si mangia e alcuni cani possono anche avere condizioni gravi che portano al collasso e all'incapacità di respirare completamente. 

Bulldog francese cane

Diagnosi di BOAS nei cani

La diagnosi della sindrome brachicefalica ostruttiva delle vie aeree nei cani si basa principalmente sulla combinazione di tre cose: 

  • Razza, sia di razza pura che come un mix di razze note per essere brachicefale. 
  • Storia di sintomi a casa, ad es. intolleranza all'esercizio, russamento e grugniti. 
  • Esame obiettivo in clinica.

Nella maggior parte dei casi, questo è sufficiente per diagnosticare la BOAS, ma potrebbero essere necessarie ulteriori diagnostiche per valutare ed eventualmente diagnosticare i diversi componenti della BOAS. Ulteriori diagnosi possono includere: 

  • Esame endoscopico delle vie aeree in anestesia generale. Da valutare il palato molle, la laringe e la trachea. 
  • Scansioni TC della testa per valutare la conformazione del cranio. 
  • Scansioni TC o radiografie per valutare possibili condizioni secondarie all'interno del torace, ad esempio, ernia iatale o polmonite. 
  • Raggi X per valutare la colonna vertebrale per i dischi scivolati.
  • Campioni di pelle per diagnosticare possibili infezioni. 

BOAS è, come suggerisce il nome, principalmente le vie aeree ostruite. Ma poiché si tratta di una sindrome, possono essere presenti molti altri sintomi e condizioni e spesso è necessaria un'ampia gamma di diagnostica per garantire che il veterinario possa far luce su tutti i problemi associati alla BOAS.  

Opzioni di trattamento per la sindrome delle vie aeree ostruttive brachicefale

Fortunatamente, ci sono alcune opzioni per alleviare alcuni dei sintomi associati alla sindrome brachicefalica ostruttiva delle vie aeree. La terapia iniziale primaria consiste nell'aiutare ad alleviare l'ostruzione delle vie aeree, che è possibile in diversi modi, incluso un intervento chirurgico BOAS, spesso una combinazione dei due interventi chirurgici menzionati di seguito.  

Chirurgia Stenotica di Nares

La correzione delle narici stenotiche può alleviare alcune ostruzioni poiché una quantità significativa di resistenza delle vie aeree proviene dai passaggi nasali. Una parte della narice viene rimossa per allargare chirurgicamente le narici e creare un foro più grande per il passaggio dell'aria. 

Le complicanze della chirurgia delle narici stenotiche sono poche e rare, ma possono verificarsi sanguinamento significativo e qualche disagio dopo l'intervento chirurgico.  

Resezione del palato molle

Un altro intervento chirurgico spesso eseguito sui cani BOAS è quello di accorciare chirurgicamente il palato molle del cane e tentare di renderlo più snello. Un intervento chirurgico al palato molle. In effetti, il chirurgo cercherà di rimuovere la parte in eccesso del palato molle che blocca le vie aeree per consentire al cane di trascinare più facilmente l'aria nei polmoni. 

Quando si discute delle opzioni di trattamento, vale anche la pena ricordare che non dovresti preoccuparti di portare il tuo cane dal veterinario. È una preoccupazione per alcuni proprietari, soprattutto perché la retorica dei media sui cani BOAS può diventare intransigente. Ma non preoccuparti; i professionisti veterinari sono lì per aiutare prima di tutto il tuo migliore amico!  

Prognosi post-chirurgica BOAS

Quindi, cosa dopo un intervento chirurgico BOAS possono essere risolti tutti i problemi? Innanzitutto e soprattutto, la prognosi per il recupero dopo un intervento chirurgico BOAS è buona. La maggior parte dei cani si riprenderà completamente una volta terminato il periodo perioperatorio subito dopo l'intervento chirurgico quando si sveglia dall'anestesia. 

Dato che siamo già sulla buona notizia: quasi tutti i cani che subiscono un intervento chirurgico BOAS ne sono migliorati. Ciò significa che, dopo l'intervento chirurgico, richiederanno uno sforzo significativamente inferiore per respirare, aumentando così la qualità della vita e riducendo i rischi di complicazioni secondarie come surriscaldamento e problemi digestivi.  

È anche importante discutere se i cani brachicefali siano migliorati abbastanza dalla chirurgia. 

La maggior parte dei cani trae grandi benefici dal sottoporsi a correzioni chirurgiche alle vie aeree, che è un'ottima ragione per farlo. Tuttavia, si può obiettare che la maggior parte di questi cani soffre ancora di problemi respiratori in seguito e altri problemi correlati, inclusi ernia del disco, infezioni della pelle e problemi dentali che non sono risolvibili contemporaneamente.   

Suggerimenti per trattare con un cane esposto a BOAS

Se sei determinato a ottenere una razza di cane brachicefala, il miglior consiglio che possiamo darti è questo:

  1. Sostieni l'allevamento etico.
  2. Assicurati di lavorare con le gambe prima di acquistare un cucciolo e assicurati di acquistare da un allevatore che fa i controlli sanitari.
  3. Ricorda, un cane che ha avuto bisogno di un intervento chirurgico correttivo per BOAS non dovrebbe mai riprodursi. 

Ma cosa succede se hai già comprato un cane brachicefalico? Congratulazioni, sei già sulla strada giusta: cercare informazioni, fare del tuo meglio per aiutare il tuo cane!

Innanzitutto, sii onesto con te stesso. Il tuo cane ha sintomi di ostruzione delle vie aeree?

  • Russare 
  • Grugnendo 
  • Rigurgito e/o vomito

Se uno di questi sintomi è presente e sai che il tuo cane è un purosangue o un mix di razze canine con facce piatte, il tuo cane trarrà vantaggio dalla visita di un veterinario. 

Naturalmente, lo scenario migliore è che il tuo veterinario ti dica che il tuo cane ha sintomi minimi e non avrà bisogno di un intervento chirurgico correttivo, cosa che potrebbe benissimo accadere! 

Un altro scenario è che il tuo veterinario ti dice che il tuo cane potrebbe aver bisogno di un intervento chirurgico BOAS. La chirurgia e l'anestesia generale possono spaventare molti proprietari, il che è molto comprensibile. Fortunatamente, la chirurgia e l'anestesia sono generalmente molto sicure e la chirurgia potrebbe migliorare significativamente la qualità della vita del tuo cane!

Alla fine, i proprietari e i loro cani sono fortunati che oggi siano disponibili opzioni di trattamento per i cani brachicefalici. Detto questo, non si può negare che il miglior “trattamento” in futuro potrebbe essere quello di non sostenere l'allevamento di cani con facce troppo piatte. 

Alcuni etici e veterinari sostengono persino che non dovresti allevare queste razze - pedigree o meno - e alcuni paesi stanno cercando di vietarle. Altri sostengono che l'unico modo per salvare le future generazioni di cani è "aprire i libri" e mescolare i cani con altre razze dal naso più lungo.  

Se questa sia la soluzione o meno è difficile da determinare e probabilmente dipenderà molto dal "lato" dell'argomento su cui ti trovi. Per ora, e per i proprietari, la cosa migliore che puoi fare per il tuo cane brachicefalo è farlo controllare da un veterinario per assicurarti che il tuo migliore amico respiri il più facilmente possibile! 

Perché solo alcune razze sono predisposte al BOAS?

Il termine brachicefalico si riferisce solo al capo corto che è un tratto desiderato in alcune razze, ma nel tempo è diventato sinonimo di sindrome delle vie aeree ostruttive in quanto è il capo corto che è alla radice del problema. 

Quando l'allevamento di razza ha avuto origine per la prima volta, era per preservare alcune caratteristiche viste in alcune razze, come il colore specifico del mantello e altre abilità, come essere un grande pastore o un cane da caccia. 

Solo alcune razze sono affette da BOAS a causa dell'allevamento di queste caratteristiche specifiche in queste razze: Testa tonda e piatta.   

Geneticamente gli esseri umani troveranno animali - e oggetti - che assomigliano a bambini carini. Animali dal muso tondo, naso piatto e occhi grandi. È così che vengono fuori i bambini umani. È nel nostro DNA per trovarlo adorabile e volerlo proteggere. 

La maggior parte dei professionisti sosterrà che è l'adorabilità delle razze dal naso piatto che ha portato all'eccessivo allevamento di cani con il naso più corto, perché piacciono a noi umani. Nel tempo questo ha portato ai difetti ereditari - teste brachicefali - che portano a BOAS. 

Altre razze di cani possono soffrire di vie aeree ostruite. Tuttavia, nelle razze dal naso lungo, sarà spesso solo una "ostruzione", non una sindrome di molte ostruzioni diverse - e una serie di altre condizioni che sembrano coordinate con BOAS.  

BOAS colpisce anche i gatti?

I cani non sono gli unici a soffrire della tendenza umana ad allevare la "carineria" nei nostri animali domestici. Alcune razze di gatti sono anche brachicefali e quindi tendono a soffrire della sindrome brachicefalica ostruttiva delle vie aeree. Le razze di gatti brachicefali più riconosciute sono: 

  • Gatti himalayani 
  • Gatti birmani
  • Gatti persiani

Queste razze, tuttavia, non condividono la stessa popolarità delle razze di cani brachicefali, motivo per cui raramente fanno parte del dibattito pubblico.  

Gatto persiano

kkdkdalkdlada

I cani brachicefali sono un argomento caldo in questi giorni in tutto il mondo. In alcuni paesi europei, l'allevamento di cani con vie aeree ostruite va persino contro le leggi sul benessere degli animali, in teoria. Ma vietare una delle razze più popolari al mondo non è esattamente facile, né affrontare il problema è così semplice. 

Che si tratti di un Bulldog francese, un Carlino o un gatto persiano, la maggior parte di questi animali sono compagni meravigliosi e molto amati dalle loro famiglie, comprensibilmente. Se possiedi o desideri possedere un cane brachicefalo, assicurati di acquistare da un allevatore responsabile e tieni sempre d'occhio il tuo migliore amico, cercando assistenza veterinaria quando necessario. 

Questo è di gran lunga il modo migliore per assicurarti di trascorrere molti anni felici e sani con il tuo nuovo migliore amico.  

La condivisione è la cura!

foto dell'avatar

AUTORE

Con un master in veterinaria conseguito presso l'Università di Copenaghen nel 2023, il percorso accademico di questo affermato scrittore è culminato in una tesi incentrata sulla "Fattibilità dell'uso degli ultrasuoni dell'addome per la diagnosi precoce dell'enterocolite necrotizzante nei suini neonati". Inoltre, la loro tesi ha approfondito l'intrigante argomento dell'"accumulo di mercurio nei cani da slitta groenlandesi". Al di là dei suoi risultati accademici, la sua passione per la salute degli animali si fonde perfettamente con il suo amore per la scrittura. Eccelle nell'armonizzare la precisione clinica con l'espressione letteraria, creando articoli che risuonano con il battito del cuore della sua professione veterinaria.

raccomandato

pediatrico per cani

Pedialyte per cani: aggiornato al 2024

8 min letto

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia la tua email qui sotto per unirti alla squadra I Love Veterinary e goditi notizie regolari, aggiornamenti, contenuti esclusivi, nuovi arrivi e molto altro!