Verifica dei dati sulla dermatite miliare nei gatti

Che cos'è la dermatite miliare nei gatti? 

La dermatite miliare nei gatti è una condizione della pelle caratterizzata da papule numerose, piccole, localizzate o generalizzate e papule crostose. Quindi la parola milliary deriva dal Parola latina milium, che significa miglio. Queste piccole papule sotto il pelo del gatto si sentono meglio piuttosto che essere viste.

Questa condizione dermatologica è solitamente una reazione allergica e può causare la comparsa di un'eruzione cutanea molto pruriginosa insieme alla formazione di croste sulla pelle secca del gatto.

Gatto con malattia della pelle

Quali sono le cause?

La dermatite miliare nel gatto è uno dei problemi felini più comuni nella dermatologia dei piccoli animali. Non è una malattia specifica. È secondario a molte altre malattie.

Per quanto riguarda le cause della dermatite miliare nei gatti, diverse malattie sono strettamente associate a questa condizione dermatologica.

Alcune di queste malattie sono: 

  • Atopia – dermatite atopica
  • Allergie alimentari
  • Dermatofitosi – un'infezione fungina dei gatti causata da Microsporum Canis
  • Pemfigo foliaceo – una malattia cutanea autoimmune
  • Allergia alle pulci
  • Rogna otodettica
  • Carenza di biotina e acidi grassi
  • Ipersensibilità ai parassiti intestinali
  • Dieta povera

L'allergia alle pulci (ipersensibilità al morso delle pulci) è quella più strettamente associata a questo tipo di dermatite del gatto. I climi più caldi sono un altro fattore predisponente. Le temperature calde e l'umidità tendono a rendere i gatti più sensibili a questa condizione.

In che modo i veterinari diagnosticano la dermatite miliare felina?

È piuttosto difficile per i veterinari diagnosticare la causa principale della dermatite miliare nei gatti. Il veterinario eseguirà una serie di test. 

È fondamentale identificare e trattare la condizione sottostante; in caso contrario, la dermatite non si risolverà e si verificheranno riacutizzazioni.

Il tuo veterinario inizierà il controllo sanitario con un esame approfondito della storia medica del tuo gatto, insieme a un'attenta ispezione del suo mantello per verificare la presenza di eventuali pulci. Una descrizione dettagliata da parte tua dei sintomi dei gatti aiuterà a dare un quadro più chiaro. 

Viene misurata la lesione sulla pelle del tuo gatto, determinando così dimensioni, consistenza, composizione e posizione.

Di seguito è riportato un elenco di test aggiuntivi che il veterinario dovrà eseguire per trovare la causa principale e raggiungere una diagnosi definitiva:

  • Biopsia 
  • Tamponi cutanei
  • Strappi di pelliccia 
  • Test dell'immunoglobulina E (IgE) allergene-specifica 
  • Prova alimentare di eliminazione 
  • Analisi fecale
  • Analisi biochimiche e conteggio completo del campione di sangue
  • Citologia (per ricercare batteri) e raschiati cutanei (per ricercare acari)
  • Prova di controllo degli insetti

Il tuo veterinario può anche indirizzarti a un dermatologo specializzato.

I segni e i sintomi

I gatti con dermatite miliare hanno un'eruzione cutanea molto pruriginosa. Tendono a leccare e mordere continuamente l'area interessata. A causa della costante leccatura, l'area sviluppa un aspetto irregolare con un sottile strato. La pelle può diventare cruda e possibilmente gonfia.

Tirare i capelli, noto anche come barbiere, lascerà il gatto con aree prive di pelo.

L'eruzione di solito progredisce per formare croste cutanee secche. Queste croste sono formate da una reazione allergica o da un autotraumatismo.

C'è anche il rischio di infezione. In caso di infezione, l'aspetto delle croste secche cambierà e assomiglierà più a pustole o brufoli. 

Potresti sentire queste lesioni mentre accarezzi il tuo gatto, e spesso una descrizione fornita è una sensazione "irregolare e croccante".

Le aree che sono più comunemente colpite sono

  • Zona spinale inferiore
  • Faccia 
  • Orecchie
  • Fianchi
  • Zona addominale
  • Base della coda
Gatto nero con dermatite

Come trattare la dermatite miliare nei gatti

Esiste una vasta gamma di trattamenti per la dermatite miliare nei gatti. Il miglior piano di trattamento per il tuo amato felino dipende dalle sue esigenze. Il veterinario responsabile ti supporterà completamente e ti aiuterà a scegliere l'opzione migliore.

Il trattamento prevede comunemente l'uso di antistaminici, corticosteroidi, antibiotici e integratori di acidi grassi.

L'obiettivo principale di tutto il trattamento della dermatite miliare per i gatti è eliminare la causa principale che causa l'irritazione della pelle. Questa causa principale può essere un allergene nel suo ambiente, come un allergene alimentare, o una reazione allergica alla presenza di pulci.

Il piano terapeutico comprenderà anche il trattamento di eventuali lesioni causate da continue leccate o graffi.

Ecco alcuni possibili piani di trattamento che potrebbero esserti suggeriti dal tuo veterinario: 

  • Gli antibiotici combattono e eliminano le infezioni prevenendo la crescita o l'uccisione di batteri nocivi.
  • Corticosteroidi: gli steroidi orali e iniettabili aiutano a ridurre il gonfiore e l'infiammazione, riducendo la gravità della dermatite. 
  • Antistaminici: se la causa principale è un particolare allergene ambientale, gli antistaminici alleviano queste reazioni. 
  • Unguenti topici: gli unguenti topici leniscono le aree irritate o infiammate sulla pelle del gatto. 
  • Shampoo medicato: uno shampoo medicato lenirà le aree infiammate sulla pelle del tuo gatto e allevierà il costante disagio e prurito causato. 
  • Integratori alimentari: gli integratori di acidi grassi e altri aggiustamenti dietetici possono aiutare il tuo gatto a evitare di contrarre la dermatite felina a causa di un'allergia alimentare e ridurre la sensibilità della pelle. 

Le papule crostose dovrebbero risolversi con una terapia sintomatica di dosi antinfiammatorie di steroidi. Ricorda di non somministrare steroidi fino a quando non escludi acari follicolari profondi, tigna e infezioni batteriche.

È contagioso?

Quindi la dermatite miliare felina è contagiosa? Questa domanda viene posta frequentemente dai proprietari, soprattutto quando hanno altri animali domestici o bambini.

La risposta breve è no; la dermatite miliare non è contagiosa per l'uomo, gli animali domestici o i gatti.

Tuttavia, poiché la dermatite miliare nei gatti è seconda ad altre condizioni sottostanti, dipende anche dalla condizione sottostante se è contagiosa o meno. 

Ad esempio, se la dermatite deriva da un fungo, un batterio o un parassita, questi, purtroppo, sono contagiosi e infettano gli esseri umani e altri animali domestici. 

Quindi si consiglia cautela quando si maneggiano gatti colpiti e buoni livelli di igiene sono indispensabili quando si ha a che fare con infezioni fungine, parassitarie o batteriche. Lavarsi sempre le mani dopo essere stati in contatto con un gatto a cui è stata diagnosticata una delle suddette malattie.

Esiste un rimedio naturale per la dermatite miliare felina?

Sebbene nessun rimedio naturale curerà il tuo gatto dalla dermatite miliare felina, alcune opzioni possono aiutare a lenire i sintomi irritanti se utilizzate insieme al piano di trattamento raccomandato dal veterinario.

L'olio di cocco per gatti con dermatite militare è un esempio del genere. Puoi strofinare delicatamente questo olio ricco sulla pelle del tuo gatto. Offre sollievo dalla sensazione di prurito e nutre la pelle e il pelo. Tuttavia, troppo di una cosa buona può ancora avere effetti negativi. Applicare solo poche volte e non in grandi quantità. La giusta quantità fa molta strada.

Bagnare il tuo gatto in acqua tiepida e massaggiare delicatamente la pelle con uno shampoo all'avena fornirà anche sollievo dal prurito e, allo stesso tempo, idraterà la pelle del tuo gatto. Quando si utilizza questo metodo, non sono presenti lesioni e la pelle è intatta.

Se il tuo gatto lo tollera, fare il bagno con i sali di Epsom è un altro ottimo ed economico modo per lenire la pelle. Il sale riduce il gonfiore e l'acqua calda idrata le croste.

Un asciugamano caldo è una soluzione semplice se il tuo gatto non accetta il bagno. Aiuta ad alleviare il prurito e ammorbidisce le croste. Basta immergere un asciugamano pulito in acqua tiepida. Strizza via l'acqua in eccesso e avvolgi l'area interessata. 

Consulta sempre il tuo veterinario prima di usare i rimedi casalinghi per gatti contro la dermatite miliare per i tuoi soffici amici. Ti forniranno consigli accurati e ti informeranno se il rimedio che hai scelto aiuterà il tuo gatto o se è meglio evitarlo.

Il risultato per i felini con la condizione

La dermatite miliare nei gatti ha una prognosi molto buona, se non eccellente. 

La diagnosi e il trattamento della dermatite miliare nei gatti può essere un processo di eliminazione in alcuni casi o semplice come l'applicazione di un trattamento anti-pulci.

Qualunque sia la categoria in cui rientra il tuo gatto, non preoccuparti. La condizione è temporanea e, con le linee guida adeguate del tuo veterinario, la pelle del tuo gatto tornerà alla normalità, così come il suo pelo succulento senza prurito e croste secche.

Con una terapia adeguata e coerente, la dermatite del gatto viene curata con pochi problemi. Una volta che tu e il tuo veterinario identificate e rimuovete la fonte di irritazione, la condizione si risolve abbastanza facilmente. Tuttavia, se la causa principale è un'allergia sottostante, sarà necessario monitorare le riacutizzazioni poiché le allergie possono essere solo gestite e non completamente curate.

Anche i gatti anziani tendono a sviluppare più allergie con l'età. Quindi tieni presente che il tuo gatto può sviluppare reazioni a nuovi allergeni.

L'elemento più cruciale per vincere questa battaglia è la coerenza e l'eliminazione. Quando individui ciò che fa sentire a disagio il tuo gatto, devi rimuoverlo dal suo ambiente e non reintrodurlo. Questa reintroduzione, purtroppo, provocherà solo una riacutizzazione.

Miti comuni sfatati sulla condizione

Molti proprietari credono che poiché i loro animali domestici trascorrono la maggior parte, se non tutto, del loro tempo in casa, non corrono il rischio di avere le pulci. Questa affermazione non potrebbe essere più lontana dalla verità. Le pulci possono essere trasferite dall'esterno in casa dalle scarpe o dai vestiti.

I gatti che vivono in casa con un accesso limitato all'aria aperta o che vivono in case immacolate sono più sensibili dei gatti che vivono all'aperto. Hanno una pelle molto sensibile e la saliva di un morso di pulce può provocare una reazione allergica e iniziare la formazione di irritanti croste a forma di miglio.

Il controllo delle pulci è essenziale e avere un piano coerente ha vantaggi significativi. 

Anche l'assenza di un gatto che prude o si gratta non è un segno che il tuo animale domestico non abbia le pulci. Le pulci trasmettono parassiti come Mycoplasma haemofelis, che possono distruggere i globuli rossi causando anemia. 

Anche i batteri, come la Bartonella, vengono trasmessi dalle pulci e questi batteri causano la malattia da graffio di gatto, che è contagiosa per l'uomo. 

Mantenere un regolare piano di trattamento antipulci ha molto senso per te e per la tua salute. È economico, efficace e facile da implementare. Non importa se il tuo gatto ha accesso all'aria aperta o meno.

Prurito del gatto

Questo è un involucro

La vigilanza è fondamentale quando si ha a che fare con la dermatite miliare felina.

Se la causa principale del la dermatite è correlata all'allergia alle pulci, è necessario mantenere un piano di trattamento antipulci coerente tutto l'anno. I sintomi e la dermatite riappariranno permettendo alle pulci di riapparire nell'ambiente dei tuoi gatti. Per favore, non aspettare di vedere una pulce viva sul tuo gatto, poiché sono famigerati toelettatori.

Alcuni allergeni ambientali noti che puoi considerare sono: 

  • Materiali in borse per gatti 
  • Tappeti, tappeti o altri mobili all'interno della casa
  • Polline
  • Prodotti chimici domestici (detergenti, ecc.) 
  • Shampoo per gatti

Il passaggio a un nuovo alimento è indispensabile se la causa principale è un'allergia alimentare. Sarebbe meglio eliminare l'ingrediente che causa l'allergia dalla dieta dei tuoi gatti; in caso contrario, l'allergene scatenerà una nuova reazione allergica.

Rimuovere gli irritanti ambientali è anche una componente chiave della tua battaglia. Anche se può essere complicato rilevare quale allergene provoca la reazione allergica, gli irritanti colpevoli vengono spesso rilevati con successo con un po' di pazienza e perseveranza. 

Con un po' di prove ed errori, puoi curare la dermatite miliare felina. Il pelo e la pelle del tuo gatto torneranno alla normalità. In caso di qualsiasi riacutizzazione correlata all'allergia, potrebbe essere necessario somministrare un giro di corticosteroidi.

La dermatite miliare felina non è una condizione che non è gestibile e che rappresenta una grande minaccia per la vita del tuo gatto. Se aderisci al piano di trattamento del tuo veterinario ed elimini tutti gli allergeni, il tuo gatto si riprenderà sicuramente e si sentirà di nuovo a suo agio nella sua pelle.

Speriamo che questo articolo ti abbia dato un'idea di questo comune problema dermatologico dei gatti. Se il tuo gatto sta combattendo la dermatite miliare felina, non arrenderti e non disperare. 

Segui il tuo piano terapeutico; l'unico modo è andare avanti da qui in poi. Il tuo gatto si sentirà di nuovo a suo agio e il suo pelo ricrescerà. Hai vinto più della metà della battaglia avendo pazienza e costanza.