Dr. James Greenwood - Veterinario con la passione per la ceramica!

pubblicato da Amo la veterinaria

Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

Raccontaci qualcosa di te!

Mi chiamo James Greenwood, sono un chirurgo veterinario di 33 anni praticante per piccoli animali che vive a Bristol, nel Regno Unito.

Come mai hai deciso di diventare un veterinario?

Ho sempre avuto un legame molto forte con gli animali e la natura. La maggior parte dei veterinari dice "Ho sempre voluto essere solo un veterinario", ma per me che sono cresciuto nello Yorkshire, la mia prima scelta è stata in realtà quella di essere un agricoltore. Tuttavia, mentre frequentavo la scuola, ho iniziato a godermi di più le scienze, quindi ho accettato un lavoro il sabato nel nostro studio veterinario locale e mi sono completamente innamorato dell'idea di diventare un veterinario, quindi eccomi qui oggi!

Dove hai studiato?

Ho studiato all'Università di Bristol e mi sono laureata nel 2007. La scuola di veterinaria è cambiata moltissimo da quando mi sono diplomata. Gli studenti oggi sono più coinvolti nei casi ospedalieri e sono molto più preparati per entrare nella pratica clinica. È una delle principali università del paese e consiglierei vivamente Bristol come luogo di studio. Come la maggior parte delle università, la scuola di veterinaria si trova fuori dal centro città e quindi i veterinari diventano tutti un gruppo piuttosto ristretto. Siamo stati gettati insieme come un gruppo nervoso di abbandono scolastico, non conoscendo una sola anima ma dieci anni dopo, avrei classificato quegli stessi estranei come i miei amici più cari. La cosa migliore della scuola di veterinaria sono le persone che incontri, gli amici che fai e le esperienze che acquisisci.

Cosa comprende il tuo lavoro veterinario?

Lavoro nella pratica dei piccoli animali e tendo a vedere molti cani (di cui non mi lamento mai!). Amo la variazione della medicina generale e il mio obiettivo personale è diventare il miglior medico generico che posso essere. Ho pensato spesso di specializzarmi, ma non c'è un campo a cui mi piacerebbe particolarmente dedicare tutto il mio tempo. Mi piace molto anche il lato umano della pratica veterinaria. Mi piace molto l'interazione quotidiana con i clienti e la sensazione che tu stia davvero facendo la differenza nella loro vita (e nei loro animali domestici). Lo vedo come un grande privilegio e una grande attrazione per me rimanere nel lavoro.

Vediamo molte immagini interessanti dei vostri pazienti. Puoi dirci di più su quelli che hai trovato più interessanti e più impegnativi?

Amo condividere le foto dei miei pazienti (solo con il permesso dei proprietari) per promuovere il lavoro dei veterinari ed educare i proprietari. Se ami gli animali e lavori con loro ogni giorno, sei testimone di cose che la maggior parte delle persone non vedrebbe o non conoscerebbe mai.

Una delle cose più belle (e più snervanti) è stata essere chiamata in uno zoo fuori orario per curare un cucciolo di elefante di 5 giorni con problemi neurologici. Quella era una sfida. Ma l'ho adorato. All'epoca stavo lavorando in uno studio equino e lo abbiamo trattato come un puledro neonatale disadattato.

Guardando indietro, non posso davvero credere di essermi trovato in quella situazione con la responsabilità esclusiva di questo incredibile animale, mi sentivo totalmente mal equipaggiato – ma come con tutti i veterinari, tu ce la fai e in qualche modo l'ho superato!

Ci racconti qualcosa in più sulla tua scrittura e sul tuo blog?

Ho iniziato a scrivere il mio blog nel tentativo di evidenziare alcuni dei problemi che la professione sta affrontando. Da un rapporto è emerso che 1 veterinario su 10 qualificato negli ultimi 8 anni stava pensando di lasciare del tutto la professione e oltre la metà di loro concordava sul fatto che la carriera non aveva soddisfatto le loro aspettative.

Ho deciso di scriverne dal mio punto di vista per cercare di fornire una panoramica accurata del motivo per cui penso che sia così. L'articolo ha acceso il dibattito in tutto il mondo, con rapporti simili di insoddisfazione in Europa, America e fino all'Australia. L'articolo ha ricevuto oltre 20 visualizzazioni, ha acceso il dibattito e questo mi ha spinto a continuare a scrivere.

Qual è la tua opinione sui "veterinari online"? Veterinari che danno consigli professionali online?

Ad esempio, ho scritto di recente un articolo sulla telemedicina. La telemedicina ha chiari vantaggi, ma la mia preoccupazione è cosa succede se una condizione viene diagnosticata erroneamente o del tutto ignorata? La mia domanda sarebbe se i servizi di diagnostica remota possono essere regolati correttamente (e se sì come e da chi?). Tuttavia, penso che nel complesso ci sia richiesta di telemedicina da parte del pubblico proprietario di animali domestici e una volta che la domanda di un servizio cresce, ci sarà sicuramente qualcuno disposto a fornire!

Cosa stai facendo in questo momento? Hai altri impegni oltre al tuo lavoro quotidiano come veterinario?

Attualmente sto facendo del lavoro promozionale per un nuovo programma televisivo chiamato "The Pets Factor", attualmente in onda su CBBC ogni martedì a 5.25pm. Lo spettacolo segue quattro veterinari (di cui io sono uno) per uno sguardo "dietro le quinte" nel mondo della pratica veterinaria. È stato molto divertente da realizzare ed è stato davvero ben accolto. La seconda serie uscirà entro la fine dell'anno.

Sappiamo che il tuo hobby sono la ceramica e la ceramica. Ci piacerebbe saperne di più!

Ho sempre avuto un lato molto creativo e questo ha bisogno di uno sfogo! Se trascorro troppo tempo nella pratica veterinaria senza lasciare che il mio lato creativo fluisca, posso trovarlo piuttosto soffocante. Amo la ceramica, uso le mani in modo artistico ma il prodotto finale è qualcosa con cui interagire nella vita di tutti i giorni. Ora ho sviluppato un'attività secondaria che produce ciotole per alimenti per animali domestici su misura (abbastanza adatte dato il lavoro quotidiano!) E lo adoro! Consiglio a tutti di giocare con l'argilla – fa molto bene all'anima!
Visita il sito web.

 

Traballante, traballante!! È così bello essere di nuovo al volante dopo alcune settimane di controllo. Ho fatto cane e ciotole per gatti tutto il giorno ma attraverso un atto di pura ribellione ho deciso di provare a lanciare un'enorme ciotola da portata!! . . Penso sempre che sia bello a volte allontanarsi dalla routine….(in tutto davvero)….ma soprattutto come creatore, altrimenti la tua mente si satura e perdi un po' del piacere che porta l'essere spontaneamente creativi. Che tu cucini, dipingi, cuoci al forno, cuci, trovo che sia bello prendersi una pausa dalla norma per ricordare a te stesso quanto ami il tuo mestiere. Qualcun altro è d'accordo??!! . . @jamesgreenwood_ceramics . . #artigianato #ceramica #gres #oggetti per la casa #wheelthrown #ceramica #ciotola #fatto a mano #tuesday #makersgonnamake #makersmovement #wearethemakers #menstyle #imadethis #keramik #bristol #uk #craft #bake @ceramicscentre @potsinaction @pottery_videos

Un post condiviso dal dottor James Greenwood (@james_pottery_vet) su

Hai qualche consiglio per i futuri veterinari?

Immagino di aver voltato le spalle al mio lato creativo per troppo tempo. Per i primi 5 o 6 anni di pratica mi sono concentrato esclusivamente sulla medicina veterinaria. Se non stai attento, questo può diventare onnicomprensivo e, secondo me, permette alla stanchezza della compassione di insinuarsi.

Lavora sodo, sì. Ma concediti del tempo fuori dal lavoro per staccare la spina e goderti qualcosa di totalmente non veterinario! Una vita felice significa raggiungere un sano equilibrio.

Quali sono i tuoi obiettivi per il futuro?

A settembre inizierò un nuovo lavoro come parte di un team di gestione clinica di cui sono davvero entusiasta.

Le ciotole per alimenti per animali domestici in ceramica stanno diventando sempre più popolari e il libro degli ordini è attualmente traboccante, il che è sorprendente. Ora sto iniziando a cercare di esternalizzare alcuni ordini ed espandere la gamma e il marchio.

Speriamo di sapere ogni giorno se la serie televisiva verrà rimessa in servizio, tenendo tutte le dita delle mani e dei piedi (e le zampe) incrociate!

E infine – spero di far crescere continuamente la mia felicità all'interno della medicina veterinaria. Amo così tanto questa professione e continua a migliorare sempre di più. Non è sempre stato un viaggio facile, ma credo davvero che tu debba far funzionare la medicina veterinaria perché più a lungo rimani "in gioco" più diventa appagante e gratificante.

Se ti piace l'intervista, leggi di più Interviste a veterinari professionisti

La condivisione è la cura!

AUTORE

Progetto dedicato al supporto e al miglioramento della Medicina Veterinaria. Condivisione di informazioni e discussioni nella comunità veterinaria.

raccomandato

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia la tua email qui sotto per unirti alla squadra I Love Veterinary e goditi notizie regolari, aggiornamenti, contenuti esclusivi, nuovi arrivi e molto altro!