Progressi nell'artrite canina: diminuzione del dolore, miglioramento della mobilità e altri risultati chiave nella sperimentazione clinica di UPenn sui materassi terapeutici Big Barker

pubblicato da Amo la veterinaria

Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

I ricercatori di UPenn hanno identificato un nuovo strumento da aggiungere al vostro approccio multimodale alla gestione dell'artrosi canina. 

Con quasi 20 milioni di cani negli Stati Uniti a cui è stato diagnosticato un certo livello di osteoartrite1, la domanda dei consumatori di nuovi modi per alleviare i sintomi di questa malattia progressiva continua a crescere. Combinando questo con l'aumento del costo dei prodotti farmaceutici, i loro effetti collaterali negativi e la richiesta da parte dei consumatori di più terapie alternative, è tempo di esplorare nuove armi nella lotta multimodale contro l'artrosi.

I letti per cani ortopedici in schiuma sono stati utilizzati aneddoticamente in passato per fornire supporto e comfort ai cani affetti da OA, tuttavia l'efficacia clinica di questi letti non è stata studiata. 

Dal 2012, il Big Barker letto ha accumulato una quantità significativa di testimonianze aneddotiche da parte dei proprietari di cani che suggeriscono miglioramenti ai livelli di energia, mobilità e qualità della vita generale del loro cane.

Al fine di determinare se i materassi Big Barker forniscono risultati clinicamente misurabili, Grace Anne Mengel, VMD, Veterinaria del Servizio di Assistenza Primaria presso la School of Veterinary Medicine, University of Pennsylvania e il suo team hanno condotto uno studio clinico pilota. 

L'obiettivo: determinare se i letti per cani terapeutici Big Barker forniscono benefici misurabili ai cani di taglia grande (di peso superiore a 70 libbre) con problemi articolari e di mobilità esistenti o potenziali.grandi cucce per cani abbaiatore

 

Cosa hanno fatto

Per esplorare questo concetto è stato utilizzato un unico centro, in aperto, di studio proof of concept. Lo studio è stato condotto in un luogo, tutti i partecipanti allo studio erano a conoscenza del prodotto che veniva testato e l'obiettivo dello studio era determinare se i letti terapeutici per cani hanno un potenziale pratico sufficiente per giustificare ulteriori studi.

40 cani sono stati inclusi nello studio. Tutti i partecipanti allo studio erano cani di grossa taglia di proprietà del cliente di peso superiore a 70 libbre e di età superiore ai 3 anni. Tutti dovevano avere una diagnosi di osteoartrite confermata da un radiologo veterinario presso il Ryan Small Animal Hospital dell'Università della Pennsylvania. Sono stati esclusi dallo studio i cani con una malattia di base significativa, come malattie croniche non regolate come ipotiroidismo, neoplasia e qualsiasi malattia neurologica clinicamente significativa.

I cani sono stati arruolati nello studio per 38 giorni: 10 giorni prima della randomizzazione e 28 giorni dopo la randomizzazione. La cuccia utilizzata nello studio era la Cuccia per cani da 7 pollici Big Barker, un materasso terapeutico costruito utilizzando OrthoMedic a 3 strati brevettato da Big BarkerTM miscela di schiuma ad alta densità.

Tutti i cani arruolati indossavano un monitor dell'attività animale ± un accelerometro omnidirezionale (3 assi) per raccogliere dati sull'attività e sul sonno per la durata dello studio. I cani sono stati valutati settimanalmente con il Canine Orthopaedic Index (COI), Canine Brief Pain Inventory (CBPI), Canine Symptom Assessment Scale (CSAS), Global Assessment of Change (GAC) e Canine/Owner Level of Interaction (LOI). Inoltre, i proprietari di animali domestici hanno compilato questionari convalidati per misurare il dolore e valutare la funzione.

Le modifiche dal basale al giorno 28 dopo la randomizzazione sono state valutate utilizzando:

  • Il dominio valuta la qualità della vita (rigidità, andatura, funzione) dal Canine Orthopaedic Index (COI)
  • Punteggi di dominio (gravità e interferenza) dal Canine Brief Pain Inventory (CBPI)
  • Domande individuali sul questionario Global Assessment of Change (GAC)
  • Conteggio totale delle attività di 7 giorni dal monitor Phillips Respironics Actical Animal Activity

Big Barker - Adoro la veterinaria

Cosa hanno trovato

I risultati dei cani che dormono sui letti Big Barker sono stati molto incoraggianti.

In generale, i cani che hanno dormito sul materasso terapeutico Big Barker hanno mostrato un miglioramento statisticamente significativo. Inoltre, i proprietari hanno riportato riduzioni significative del dolore e della rigidità articolare e miglioramenti impressionanti nell'andatura, nella funzione articolare e nella qualità della vita complessiva del loro cane durante lo studio. I risultati dettagliati includevano:

  • Miglioramento del 19.9% del punteggio medio del dolore, misurato dal CSAS, che misura la frequenza e la gravità del dolore di un cane, nonché il livello di angoscia causato dal dolore.
  • Miglioramento del 21.6% del punteggio medio di gravità del dolore, misurato dal CBPI.
  • Miglioramento del 12.5% rispetto al punteggio medio della rigidità articolare misurata dal COI.
  • 17.6% di miglioramento della funzione articolare, misurato dal miglioramento del punteggio medio COI. In particolare, i cani hanno mostrato miglioramenti nel saltare su, saltare giù, salire le scale e scendere le scale.
  • Miglioramento del 15.1% del punteggio medio della qualità della vita, misurato dal COI.
  • Miglioramento del 14.3% del punteggio medio di interferenza del dolore, misurato dal CBPI. Questo punteggio si riferisce alla quantità di dolore che interferisce con 6 attività quotidiane, inclusa l'attività generale, alzarsi in piedi, camminare, correre, arrampicarsi e godersi la vita.
  • 9.6% nell'andatura, misurata dal miglioramento del punteggio medio COI.

Il resto dei test statistici non ha mostrato prove statistiche sufficientemente forti da comportare il rifiuto delle ipotesi nulle. L'eccezione a questo è stata la stimolazione, che ha misurato un miglioramento dell'83% rispetto al punteggio medio sul CSAC, risultando in una statistica z pari a 1.999 e un successivo valore p di 0.0456 che è statisticamente significativo al livello di significatività alfa = 0.05.

Infografica I letti reali cambiano la vita di Bigbarker

Aggiunta di consigli per il letto al tuo kit di strumenti per l'artrosi

Mentre noi umani sappiamo tutti che ci sentiamo meglio dopo una buona notte di sonno su un materasso di supporto, i risultati di questo studio mostrano che anche i cani possono trarre vantaggio da un buon letto. Poiché l'approccio alla gestione dell'artrosi è considerato multimodale, ha senso considerare su cosa sta dormendo il cane e come ciò influisca sulla sua qualità di vita. 

Questo studio mostra risultati promettenti nell'aggiunta dei letti Big Barker all'arsenale di strumenti multimodali utilizzati per ridurre il dolore e altre morbilità associate all'artrosi nei cani di grossa taglia. 

Inoltre, potrebbe diventare lo standard di cura nel prossimo futuro consigliare una superficie per dormire di supporto come i letti Big Barker ai clienti di cani di grossa taglia che cercano più modi per fornire comfort e benessere al loro amico peloso.

Riferimenti:

  1. Insipido, SD (2015). Osteoartrosi canina e trattamenti: una rassegna. Sviluppo della scienza veterinaria, 5(2). https://doi.org/10.4081/vsd.2015.5931.

Dott.ssa Sarah Wooten

La dottoressa Sarah Wooten si è laureata alla UC Davis School of Veterinary Medicine nel 2002. È una veterinaria praticante, nonché giornalista, autrice e relatrice veterinaria certificata.

Tieni presente che alcuni dei link in questo articolo sono link di affiliazione e se li attraversi per effettuare un acquisto guadagneremo una commissione. Promuoviamo Big Barker e i loro prodotti per la loro qualità e non per la commissione. La decisione è tua e decidere se acquistare o meno qualcosa dipende completamente da te.

La condivisione è la cura!

AUTORE

Progetto dedicato al supporto e al miglioramento della Medicina Veterinaria. Condivisione di informazioni e discussioni nella comunità veterinaria.

raccomandato

Punti caldi sui cani - Adoro la veterinaria

Punti caldi sui cani

5 min letto

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia la tua email qui sotto per unirti alla squadra I Love Veterinary e goditi notizie regolari, aggiornamenti, contenuti esclusivi, nuovi arrivi e molto altro!