Sindrome serotoninergica nei cani: cos'è e come viene trattata

Helen Roberts DVM

pubblicato da Elena Roberts

Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

Che cos'è la sindrome della serotonina nei cani?

La sindrome serotoninergica nei cani è una condizione rara ma grave in cui il corpo ha una quantità eccessiva del neurotrasmettitore serotonina dovuto all'ingestione di livelli tossici di farmaci antidepressivi per cani. 

La sindrome della serotonina può essere pericolosa per la vita e qualsiasi proprietario al cui cane vengono prescritti farmaci per la modifica del comportamento dovrebbe esserne consapevole.

Un cane affetto da sindrome serotoninergica si trova in una situazione critica e necessita di cure mediche.

sindrome serotoninergica nei cani


In questo articolo tratteremo i segni della sindrome serotoninergica, cosa la causa e cosa si può fare per prevenirla per tenerti meglio informato.

Segni clinici della sindrome della serotonina nei cani

  • vomito
  • Diarrea
  • Tremors
  • Battito cardiaco accelerato (tachicardia)
  • Respirazione rapida (tachipnea)
  • Alta temperatura corporea 
  • Bassa temperatura corporea 
  • Rigidità muscolare
  • Difficoltà a camminare
  • Disorientamento
  • Agitazione o aggressività
  • Coma (pericoloso per la vita)
  • Convulsioni (pericoloso per la vita)

Se il tuo cane sta assumendo un antidepressivo o un farmaco di modifica del comportamento o potrebbe essere stato esposto ad essi, prendi attentamente nota di questi segni. Se li noti, chiedi aiuto al veterinario.

Quali sono le cause della sindrome della serotonina nei cani?

I farmaci antidepressivi vengono somministrati ai cani con problemi comportamentali come l'ansia. Molti di questi farmaci causano un aumento della serotonina nel corpo, che è un "ormone del benessere". 

Tuttavia, quando i livelli di serotonina diventano troppo alti, possono diventare tossici e portare alla sindrome serotoninergica. 

Ci sono quattro principali cause della sindrome serotoninergica:

  1. La dose prescritta è troppo alta. Ciò può verificarsi se vengono commessi errori nei calcoli del farmaco o quando le misurazioni del peso non sono accurate. Questo è raro e può essere evitato con calcoli accurati, iniziando con una dose bassa e titolando per ottenere l'effetto.
  2. Altri farmaci o integratori vengono somministrati contemporaneamente all'antidepressivo. Per esempio, integratori come l'erba di San Giovanni può influenzare i livelli di serotonina e può portare alla sindrome serotoninergica se somministrata con un antidepressivo. Questo può essere evitato assicurandoti che il tuo veterinario sia a conoscenza di eventuali altri farmaci o integratori che il tuo cane sta assumendo.
  3. Un cane ha un alto livello di sensibilità ai farmaci che influenzano la serotonina. Tuttavia, ogni cane è unico e alcuni cani possono reagire più fortemente ai farmaci che influenzano la serotonina rispetto ad altri cani. Questo di solito viene gestito iniziando tutti i cani con una dose bassa e titolando in modo da limitare gli effetti collaterali negativi.
  4. Viene somministrato troppo di un farmaco prescritto. Ciò può verificarsi se a un cane viene accidentalmente somministrata una doppia dose o se un cane è in grado di accedere ai suoi farmaci e ingerirli o ingerire un antidepressivo umano.

Diagnosi della sindrome della serotonina nei cani

La sindrome serotoninergica viene solitamente diagnosticata in base alla storia di ingestione di un farmaco o integratore che colpisce i livelli di serotonina e i segni clinici relativi alla condizione. I segni della sindrome serotoninergica possono manifestarsi entro un'ora da un sovradosaggio o potrebbero manifestarsi diversi giorni dopo. 

Supponiamo che non sia nota alcuna storia nota di ingestione di un farmaco o di un integratore che colpisce la serotonina, quindi un campione di urina, sangue o contenuto dello stomaco può essere inviato per un rapporto tossicologico mentre viene istigata la terapia di supporto.

La sindrome serotoninergica può essere difficile da diagnosticare perché i segni di tossicità possono variare a seconda del farmaco ingerito. Se sei preoccupato che il tuo cane possa avere la sindrome serotoninergica, controlla con il tuo veterinario che questo è qualcosa che stanno prendendo in considerazione e assicurati di informare il tuo veterinario di eventuali farmaci o integratori che il tuo animale domestico sta ricevendo.

È una condizione pericolosa per la vita?

Sfortunatamente, la sindrome serotoninergica può essere pericolosa per la vita. Ciò può verificarsi quando i livelli di serotonina sono abbastanza alti nel sangue da causare convulsioni e coma. 

I livelli di serotonina pericolosi per la vita nel corpo sono molto rari e di solito causati dall'ingestione di grandi quantità di farmaci e in genere di più tipi diversi. 

È essenziale leggere attentamente le etichette dei farmaci e seguire attentamente le istruzioni. Inoltre, tieni tutti i medicinali lontani dall'accesso del tuo cane per prevenire l'ingestione accidentale.

Come viene trattata la sindrome serotoninergica nei cani?

Supponiamo che tu sappia che il tuo animale ha ingerito un numero eccessivo di antidepressivi (ad esempio, trovi una bottiglia di farmaco masticata), o sospetti che possa avere la sindrome serotoninergica. In tal caso, è necessario rivolgersi immediatamente a un veterinario.

Se il farmaco è ancora nel corpo del tuo cane, il primo trattamento prevede la decontaminazione rimuovendo il farmaco. Ciò può verificarsi attraverso l'induzione del vomito (vomito), la somministrazione carbone attivo per prevenire l'assorbimento continuato di qualsiasi farmaco nel corpo e in situazioni gravi può essere necessario il pompaggio dello stomaco. 

Il carbone attivo dovrà spesso essere ripetuto ogni poche ore, ma potrebbe essere possibile continuare a farlo a casa nei casi meno gravi.

Una volta che non vengono più assorbiti farmaci, il passaggio successivo dipenderà dalla gravità dei segni.

Solo nei casi lievi di segni gastrointestinali (vomito e diarrea), possono essere somministrati farmaci per fermarli, come anti-nausea e protettivi gastrici.

Farmaci speciali possono essere somministrati per fermare le convulsioni e mantenere l'ossigenazione degli organi vitali nei casi più gravi con effetti neurologici. Molte macchine saranno utilizzate per monitorare questi animali e un attento monitoraggio da parte di professionisti veterinari aiuterà a monitorare i progressi. È necessaria una gestione e una cura intensiva per cercare di mantenere in vita questi animali.

Effetti clinici dei farmaci serotoninergici

I farmaci che influenzano i livelli di serotonina possono causare diversi cambiamenti nel corpo. 

Farmaci diversi hanno effetti diversi, alcuni dei quali sono elencati di seguito:

Antidepressivi triciclici (TCA)

Questi includono trazodone, mirtazapina e amitriptilina. Bloccano la ricaptazione della serotonina e della noradrenalina (noradrenalina) nei terminali presinaptici. Gli effetti collaterali più comuni della tossicità osservati includono ipereccitabilità e vomito. 

Altri farmaci come fluoxetina e tramadolo possono interagire con i TCA e causare tossicità.

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI)

Questi includono sertralina, fluoxetina e citalopram. Gli SSRI diminuiscono la capacità del corpo di assorbire la serotonina, il che provoca un aumento dei livelli di serotonina nel corpo. Pertanto, gli SSRI sono considerati più sicuri di altri farmaci che influenzano i livelli di serotonina (farmaci serotoninergici). 

I segni più comuni di tossicità osservati sono letargia, anomalie neurologiche, disturbi gastrointestinali e battito cardiaco accelerato. È improbabile che causino la morte, ma la tossicità richiede un trattamento tempestivo e appropriato.

Inibitori della monoamino ossidasi (IMAO)

Questi includono selegilina e tranilcipromina. Agiscono inibendo il metabolismo della serotonina e sono meno comunemente prescritti. I segni di tossicità includono irrequietezza, disorientamento e convulsioni, ma questo di solito si verifica solo quando gli IMAO vengono somministrati con altri farmaci come gli SSRI.

Agenti di rilascio della serotonina

Questi includono farmaci per l'ADHD in persone come Adderall. Non sono comunemente prescritti agli animali, ma potrebbero essere tossici se un animale ingerisce un farmaco umano.

Precursori della serotonina

Questi sono comunemente visti negli integratori alimentari da banco. Il principio attivo è spesso il triptofano che viene convertito rapidamente in serotonina nel tratto gastrointestinale. I segni di tossicità includono segni neurologici (cecità, depressione, tremori, convulsioni) e segni gastrointestinali (vomito, diarrea). 

Questi integratori possono essere incredibilmente tossici se somministrati insieme a medicinali soggetti a prescrizione, quindi assicurati di discutere eventuali integratori con il tuo veterinario prima di somministrarli al tuo cane.

Recupero e prognosi della sindrome serotoninergica nei cani

Negli animali con lievi segni di sindrome serotoninergica, la prognosi è spesso buona, con alcuni animali che hanno solo disturbi gastrointestinali (vomito e diarrea) che possono essere gestiti con i farmaci.

Nei casi più gravi, la prognosi può essere molto riservata. La previsione è peggiore negli animali che ricevono cure veterinarie in ritardo o in quelli che ingeriscono livelli di farmaci molto elevati. Alcuni cani impiegheranno molti giorni in ospedale prima di poter tornare a casa.

cane in ospedale che riceve una flebo

Spiegazione della fisiopatologia della serotonina

La serotonina è un neurotrasmettitore nel cervello (sistema nervoso centrale) di esseri umani e animali. Funziona per regolare la sensazione di dolore, il comportamento e la temperatura corporea. La serotonina influenza anche l'aggregazione piastrinica (necessaria per la coagulazione), le funzioni gastrointestinali e respiratorie.

Il triptofano è un precursore della serotonina ed è sintetizzato in 5-idrossitriptamina (chiamata anche serotonina) e immagazzinato nelle vescicole nei neuroni. Dopo il suo rilascio, la serotonina agisce alla ricezione e subisce la ricaptazione attraverso il trasportatore della serotonina (SERT). 

L'aumento dei livelli di serotonina provoca la sindrome serotoninergica. I livelli di serotonina devono essere dieci volte quelli basali affinché si verifichino segni di tossicità. Un animale con la febbre o in un ambiente caldo ha maggiori probabilità di sviluppare effetti della sindrome serotoninergica.

Conclusione

Come puoi vedere da questo articolo, la sindrome serotoninergica è una condizione grave, ma può essere evitata attraverso un'attenta gestione dei farmaci antidepressivi. 

Assicurati di seguire attentamente le istruzioni sull'etichetta e tenere d'occhio il tuo cane aiuterà a limitare i rischi della sindrome serotoninergica e consentirà di rilevare i primi segni di questa condizione per consentire un trattamento rapido.

I farmaci che agiscono sulla serotonina sono generalmente sicuri e non dovrebbero essere evitati per paura di possibili effetti collaterali. Tuttavia, se il tuo veterinario consiglia un farmaco antidepressivo per il tuo cane, consideralo attentamente e valuta i potenziali pro e contro prima di decidere. 

Ora che sei meglio informato su questa condizione, si spera, il tuo processo decisionale sarà più facile.

La condivisione è la cura!

Helen Roberts DVM

AUTORE

Il viaggio di Helen nella medicina veterinaria è segnato dalla sua dedizione alla pratica dei piccoli animali e dalla sete di esperienze diverse. Si è laureata alla Massey University nel 2016, intraprendendo la sua carriera in una clinica rurale a Canterbury, in Nuova Zelanda, prima di avventurarsi nel Regno Unito alla ricerca di nuove sfide. L'amore di Helen per gli animali è sempre stato al centro della sua passione e il suo sogno di lavorare con loro è diventato una realtà appagante.

raccomandato

pediatrico per cani

Pedialyte per cani: aggiornato al 2024

8 min letto

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia la tua email qui sotto per unirti alla squadra I Love Veterinary e goditi notizie regolari, aggiornamenti, contenuti esclusivi, nuovi arrivi e molto altro!