Vita da infermiera veterinaria - di Sarah Mason

pubblicato da Amo la veterinaria

Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

Parlaci di te!

Sarah Mason con un gattinoCiao! Mi chiamo Sarah Mason e sono un'infermiera veterinaria di 22 anni che attualmente lavora a Sydney, in Australia. Ho un bellissimo cane Sadie, e un gatto Matoaka altrettanto bello (ma con un atteggiamento I-Don't-Give-AF*ck!) (e sì.. questo è anche il nome del mio blog).

Amo assolutamente il mio lavoro. Non è passata settimana che non sia tornato a casa dal lavoro senza nuove conoscenze, nuove esperienze, lacrime, forza, ispirazione e mai senza che nuovi animali mi tocchino il cuore.

 

Quando sei diventata un'infermiera veterinaria? Dove hai studiato?

Ho iniziato a fare volontariato come aiutante di canile nel 2014 in una piccola clinica veterinaria (lo studio in cui lavoro ancora attualmente) e ho fatto la mia strada fino a diventare una delle infermiere veterinarie a capo. Durante questo periodo ho completato il mio certificato II in studi sugli animali e il mio certificato IV in infermieristica veterinaria entrambi presso il mio TAFE locale. Ho intenzione di aumentare le mie conoscenze studiando corsi aggiuntivi.

 

Descrivi una giornata in clinica per un'infermiera veterinaria.

Sarah Mason con i cuccioliLa clinica in cui lavoro è molto piccola. Ha 2 veterinari principali, 2 infermieri principali (incluso me stesso) e poi 3 infermieri junior che lavorano nei fine settimana. Durante i giorni feriali, un veterinario e un'infermiera saranno assegnati a lavorare per i consulti mattutini e gli altri 2 per i consulti pomeridiani. Noi quattro ci sovrapporremo quindi nel corso della giornata per completare tutte le procedure programmate (e talvolta non programmate!). Sono molto fortunato a far parte di una squadra così affiatata. Lavoriamo tutti bene e andiamo d'accordo come un orologio e li considero i miei 2nd famiglia (anche se a volte ci innervosiamo a vicenda!).

Una delle cose principali che amo del mio lavoro è che nessun giorno è più lo stesso di quello prima. Può sicuramente tenerti all'erta. Sì, abbiamo ancora una routine (consulenze mattutine e pomeridiane, interventi chirurgici durante il giorno, visite a domicilio dopo interventi chirurgici...) ma basta un solo cliente, paziente o emergenza, e l'intera giornata può cambiare. Ti dico una cosa però... Finisci per tornare a casa con un sacco di 'storie di feste a cena'!

 

Parlaci del tuo blog (parte veterinaria).

Sarah Mason alla clinicaHo sempre amato scrivere e ci sono sempre state 2 cose di cui non solo mi piace scrivere, ma anche discutere. Uno è il mio lavoro nel settore della cura degli animali e l'altro è la salute mentale.

Ho sempre pensato di aprire un blog, ma ho pensato che le persone avrebbero giudicato molto o nessuno avrebbe voluto leggere quello che avevo da dire. Non è stato fino all'anno scorso che ho scritto un lungo post sul mio Instagram/Facebook personale raccontando la storia di 2 gattini che ho allevato chiamati Maple and Willow. Hanno iniziato come una cucciolata salvata di 5, ma purtroppo, a causa della crudeltà che hanno subito prima che arrivassero alle nostre cure, ne abbiamo persi 3... ma Maple e Willow hanno battuto le probabilità e ce l'hanno fatta! Ho scritto di come l'industria non sia sempre arcobaleni e sole. Che sia emotivamente stancante... ma una storia di successo può far valere la pena di piangere.

Il feedback positivo e coinvolgente che ho ricevuto è stato una vera sorpresa. Tutti sembravano così interessati! Fu allora che mi resi conto che volevo scrivere di più. Volevo condividere le mie esperienze e (dal punto di vista della salute mentale) spero di aiutare a rassicurare le persone sul fatto che non sono sole a come potrebbero sentirsi.

Quindi, ho deciso di mordere il proiettile e creare un blog "Matoaka" e utilizzare la storia di Maple e Willow per il mio primo post sul blog. Era ancora molto snervante e non l'ho detto ai miei amici né ho condiviso il mio blog su Facebook fino a circa 3 mesi dopo! Cerco di rimanere molto onesto su come mi sento nei miei post e spero che ogni lettore possa prendere qualcosa di positivo dalla loro lettura.

 

Qual è la tua opinione sulla professione di Vet Tech / Vet Nurse? Com'è in Australia? Gli infermieri veterinari sono soddisfatti del loro stipendio, lavoro, trattamento sul lavoro?

Sarah Mason in bianco e neroPenso che la professione di Infermiere Veterinario sia estremamente sottovalutata e trascurata. È sicuramente un lavoro sottopagato, ma nessuna infermiera veterinaria lo fa per i soldi. Continuerei felicemente a guadagnare uno stipendio basso se ciò significasse che potrei fare ciò che amo ogni giorno.

Per quanto riguarda il trattamento sul lavoro, so di essere estremamente fortunato ad avere rapporti così buoni con tutti quelli con cui lavoro. Conosco amici che sono infermieri veterinari e hanno un momento molto più difficile con il modo in cui vengono trattati da determinate persone sul posto di lavoro. Immagino che sia una cosa da imparare, però, non andrai d'accordo con ogni singola persona che incontri nella tua vita, ma va bene così.

Tutti noi vediamo cani e gatti ogni giorno in clinica. Sei un'infermiera veterinaria in Australia, qual è l'animale più insolito che hai avuto nella tua clinica? Raccontaci una breve storia sul caso.

 

Oltre ai tipici animali domestici, vediamo occasionalmente pollo, topo, ibis comune, lucertola blu. Ma c'è un animale che spicca nella mia mente...

Sarah Mason con un gatto

Ricordo che ero fuori dal retro della clinica e ho sentito l'altra infermiera parlare con un cliente che era appena entrato. Ho sentito il cliente dire "era solo nel parco!", poi l'infermiera ha detto "Vado solo vai a prendere un asciugamano così posso metterlo in un recinto”. Ho pensato che una signora avesse trovato un gattino o un uccellino smarrito. Quando sono uscito dalla parte anteriore per vedere, ho visto che la signora aveva un piccolo opossum aggrappato alla sommità della sua testa! A quanto pare stava camminando nel parco ed è saltato da un albero e sulla sua testa! Considerando che la nostra clinica si trova appena un po' a ovest della città, è stato un animale molto interessante da cui ricevere una visita!

 

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Mi piacerebbe lavorare all'estero come infermiera veterinaria con più animali non domestici! Che si tratti di aiutare con i leoni in Africa o di fare volontariato per aiutare gli animali nelle aree colpite dalla povertà. Per ora, mi sto divertendo ad apprendere nuove abilità e conoscenze!

Hai consigli per i nostri lettori? (Dal punto di vista dell'infermiera veterinaria)

C'è sempre un modo per arrivare nel posto in cui vuoi essere. Ricordo di essere stato al liceo e di essere stato detto da un insegnante che non sarei mai stato un infermiere veterinario perché non stavo ottenendo i voti richiesti. Ci hanno messo così tanta pressione inutile. Mio padre mi diceva che ci sono sempre strade diverse che puoi intraprendere per arrivare dove vuoi essere. Avevo incollato nel mio cervello che l'unico modo in cui avrei lavorato con gli animali era ottenere il 100% su tutto. È stato un consiglio difficile da accettare quando ero effettivamente a scuola, ma ora guardo indietro e mi rendo conto che è vero al 100%.

L'altra cosa che non posso sottolineare abbastanza, è parlare di come ti senti. L'industria della cura degli animali può essere estremamente emotiva, straziante e a volte travolgente. Anche se nel tempo sviluppi una pelle spessa, ci sono sempre giorni e alcuni casi che ti colpiranno. È molto utile essere onesti su come ti senti, non solo con gli altri intorno a te ma anche con te stesso. Va bene non avere una buona giornata.

 

 

La condivisione è la cura!

AUTORE

Progetto dedicato al supporto e al miglioramento della Medicina Veterinaria. Condivisione di informazioni e discussioni nella comunità veterinaria.

raccomandato

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia la tua email qui sotto per unirti alla squadra I Love Veterinary e goditi notizie regolari, aggiornamenti, contenuti esclusivi, nuovi arrivi e molto altro!