Riassorbimento fetale negli animali – Animali (INGESTIONE) I loro bambini

foto dell'avatar

pubblicato da Amo la veterinaria

Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

In che modo il riassorbimento fetale negli animali è diverso dagli esseri umani?

Il riassorbimento fetale, noto anche come riassorbimento del feto, è un processo durante il quale il corpo materno si disintegra e assimila uno o più feti all'interno dell'utero.
Negli animali, ad esempio, piccoli animali da compagnia, questo processo avverrà nella prima metà della gravidanza, o quando tutti i tessuti sono ancora morbidi e le ossa non sono ancora adeguatamente formate. 

feto animale

In confronto, il riassorbimento fetale nell'uomo avverrà in qualsiasi fase dopo il completamento dell'organogenesi o dopo la nona settimana gestazionale. Se si verifica la morte embrionale prima della nona settimana gestazionale, non si parla di riassorbimento fetale ma di perdita embrionale. Negli esseri umani, la morte embrionale più tardi durante la gravidanza è chiamata aborto spontaneo. 

Riassorbimento fetale animale - La definizione medica in termini animali

I termini medici comuni usati per descrivere il riassorbimento fetale nella medicina dei piccoli animali sono il riassorbimento fetale canino e il riassorbimento fetale felino. Questo rappresenta un processo biochimico in cui possiamo osservare la decomposizione e il deterioramento di un organismo fetale vivo. Questo processo include la disintegrazione degli enzimi nel feto mentre è ancora nell'utero. Ciò comporterà la totale distruzione dell'organismo e il riassorbimento del tessuto fetale. 

Qualsiasi morte degli embrioni nella prima o nelle due settimane di gestazione non è considerata riassorbimento fetale. Invece, è elencato come una perdita di embrioni. 

Dopo un certo periodo di gestazione, all'incirca dopo 44 giorni, non può esserci riassorbimento fetale. Ciò è dovuto allo sviluppo delle ossa scheletriche e queste non possono essere assorbite. Per questo motivo, il riassorbimento fetale nel cane e nel gatto può verificarsi solo prima dello sviluppo delle ossa scheletriche o quando i feti sono costituiti solo da tessuti molli. 

La maggior parte dei riassorbimenti fetali nei piccoli animali avviene in uno o due cuccioli o gattini nella cucciolata. Ci sono rare occasioni in cui l'intera lettiera viene assorbita. 

Dopo la morte prematura del feto o dei feti, non usciranno dal corpo della madre. Il corpo della cagna e della regina inizia prima ad assorbire la placenta e tutti i tessuti circostanti e poi l'intero feto stesso. 

feto morto di delfino 1 I Love Veterinary - Blog per veterinari, tecnici veterinari, studenti

Ciò significa che il feto riassorbito scomparirà dalla lettiera e dall'utero in un processo chimico naturale. 

Questo riassorbimento sistematico funziona a vantaggio del corpo della madre perché è molto pericoloso abortire un feto mentre il resto della cucciolata è ancora vivo e portato a termine. Questo processo chimico di riassorbimento fetale aiuta la madre ad eliminare i rischi che qualsiasi cosa accada al resto della cucciolata durante la gravidanza e il parto. 

Un altro termine medico usato per descrivere il processo chimico di riassorbimento fetale è "Gemello scomparso". Questo spiega che i resti del feto riassorbito possono essere presi dagli altri cuccioli, gattini o madri. Questo può essere molto confuso per i proprietari di animali domestici, ma è abbastanza comune nella riproduzione canina, comune all'11%. 

Tossicità riproduttiva

Molti fattori possono causare il riassorbimento fetale nei piccoli animali, ma tutti questi fattori possono essere divisi in due gruppi: fattori infettivi e non infettivi. 

Nei cani, i motivi più comuni per il riassorbimento fetale possono essere determinati eseguendo un'autopsia del feto e della placenta o prelevando un tampone vaginale e testando i cambiamenti nel siero del sangue nella madre. 

I soli tamponi vaginali non sono il modo migliore per diagnosticare il motivo della perdita del feto perché il tratto riproduttivo dei cani contiene già quantità di batteri che sono considerati la normale flora vaginale e daranno risultati positivi al tampone. Tuttavia, qualsiasi specie batterica che crescerà eccessivamente può causare un'infezione e un successivo riassorbimento fetale. 

In casi come questi, una diagnosi definitiva dovrebbe essere fatta tramite colture da un feto abortito e citologia da strisci prelevati dall'utero e dalla vagina. 

L'uso di antibiotici durante la gravidanza dovrebbe essere evitato perché può portare a una crescita eccessiva di micoplasma ed E. coli, portando a malformazioni o perdita di un feto o di feti. 

batteri verdi ecoli al microscopio

Il mantenimento della gravidanza animale

L'unico ormone essenziale e necessario per mantenere una gravidanza normale e sana in cani e gatti è il progesterone. Tuttavia, le normali concentrazioni di estrogeni possono essere necessarie per l'allattamento e il pieno sviluppo mammario. 

L'unica fonte di progesterone nel cane e nel gatto è l'ovaio, o più specifico il corpo luteo. La secrezione ovarica di progesterone aumenta dal giorno 30 di gravidanza fino al vicino termine. 

La produzione di progesterone luteale richiederà sia prolattina che LH (ormone luteinizzante) per mantenere una gravidanza normale. La soppressione di questi ormoni comporterà l'interruzione della gravidanza. 

Per mantenere una gravidanza sana, il cane o il gatto devono essere perfettamente sani prima della riproduzione. La gravidanza può esacerbare condizioni di salute come malattia cardiaca, malattie renali, diabete mellito o tossiemia. Possono essere pericolosi e persino fatali per il cane o il gatto in gravidanza. 

L'alimentazione durante la gravidanza è molto importante per mantenere una gravidanza sana e partorire cuccioli e gattini sani. Nelle prime sei settimane di gravidanza si verifica meno del 30% della crescita fetale, quindi in questo periodo la cagna o la gatta in gravidanza dovrebbe seguire una dieta regolare come prima dell'allevamento.

Nelle ultime tre o quattro settimane di gravidanza, la crescita fetale aumenta rapidamente e si raccomanda un aumento graduale fino al 25% dell'assunzione di cibo. Alcuni cani e gatti passano a un cibo per cuccioli o gattini di alta qualità perché contengono quantità maggiori di proteine, minerali, vitamine e carboidrati. 

Gli integratori di calcio non devono essere somministrati prima del parto se non diversamente indicato da un veterinario. Gli studi hanno dimostrato che l'integrazione di calcio prima del parto può essere associata a eclampsia, distocia e problemi di lettiera. 

Che cos'è il riassorbimento spontaneo dell'embrione?

Il riassorbimento spontaneo dell'embrione è un termine che descrive la perdita dell'impianto per cause materne o embrionali sconosciute. Nei mammiferi, nel normale sviluppo fetale, un certo numero di blastocisti viene perso dopo o prima dell'impianto per riassorbimento spontaneo. 

La valutazione della prevalenza del riassorbimento spontaneo nelle prime fasi della gravidanza nei piccoli animali è impegnativa. In base al diverso numero di uova, embrioni e cuccioli e gattini effettivamente nati, si stima che la perdita embrionale totale sia superiore al 20%.

Come si può rilevare il riassorbimento fetale?

Il riassorbimento fetale, come descrive la parola riassorbimento, non può essere rilevato. L'unico modo possibile per sapere che si è verificato il riassorbimento fetale è conoscere il numero esatto di cuccioli e gattini (radiografia o ecografia) e abbinare quel numero con quelli che nasceranno. 

gatta incinta che riceve un'ecografia

Nel riassorbimento fetale, l'intero meccanismo chimico favorisce la madre e riassorbe il feto nel suo insieme insieme alla placenta. 

Se si sospetta il riassorbimento fetale, si consiglia di eseguire test di laboratorio per determinarne il motivo. Se l'eziologia è infettiva, deve essere prescritta una terapia appropriata. 

Quali sono le cause del riassorbimento degli embrioni?

Fattori infettivi per il riassorbimento fetale nei cani

Infezione da Salmonella

La Salmonella è un batterio Gram-negativo a forma di bastoncino che non si trova comunemente nella normale flora vaginale. I cani vengono infettati dalla Salmonella mangiando cibo o feci contaminati e bevendo acqua contaminata. 

L'infezione da Salmonella può essere diagnosticata con una coltura da una secrezione vaginale o materiale interrotto. Se l'infezione è confermata, al paziente devono essere somministrati antibiotici appropriati e isolato dagli altri cani domestici. 

Infezione da Campylobacter

Il Campylobacter è un batterio Gram-negativo che, se contratto, può portare al riassorbimento fetale e all'aborto nei cani. Una diagnosi definitiva può essere fatta con una coltura da una secrezione vaginale o materiale abortito. L'infezione viene trattata con antibiotici appropriati. 

Infezione da parvovirus canino I

Il canino parvovirus è una malattia molto contagiosa che mette a rischio molto i cani giovani e i cuccioli. Quando una cagna incinta contrae il virus, non mostra segni o sintomi della malattia, ma è mortale per l'intera cucciolata. La diagnosi è difficile e non esiste un trattamento. 

Infezione da herpesvirus canino

Non ci sono informazioni valide su cosa succede se una cagna incinta contrae il virus dell'herpes canino nella prima metà della gravidanza. Ma, nelle ultime tre settimane di gravidanza, un'infezione da herpesvirus comporterà l'aborto e la mummificazione dei feti. 

Una diagnosi definitiva può essere ottenuta isolando il virus dalla placenta o da un feto abortito. Non esiste un trattamento, ma i cani in gravidanza dovrebbero essere separati dagli altri cani della famiglia nelle ultime tre settimane di gravidanza per prevenire una possibile infezione. 

Infezione da micoplasma 

Il micoplasma è un tipo di batterio privo di parete cellulare ed è resistente alla maggior parte degli antibiotici. È molto probabile che questo batterio causi un'infezione nei canili sovraffollati. Antibiotici appropriati possono ridurre il numero di organismi presenti, ma il numero di batteri aumenterà nuovamente una volta che gli antibiotici si fermeranno. 

Toxoplasmosi infezione

Questa è una causa rara di riassorbimento fetale e di aborto nei cani. I cani acquisiscono l'infezione mangiando feci di gatto o carne cruda. Una diagnosi definitiva viene fatta con un esame del sangue specifico. 

Fattori non infettivi per il riassorbimento fetale nei cani

Salute materna

Molti fattori di salute non infettivi svolgono un ruolo considerevole nel mantenimento di una gravidanza sana nei cani. Diverse malattie e fattori possono contribuire al riassorbimento fetale e alla perdita di una cucciolata. 

Questi fattori includono malattie come le malattie ormonali (sindrome di Cushing, ipotiroidismo, diabete mellito e morbo di Addison), alterazioni dell'utero (ipoplasia dell'endometrio cistico), carenze dietetiche, traumi addominali, esposizione a sostanze chimiche.

Cause genetiche

Il tasso di mortalità fetale e il riassorbimento fetale sono molto più elevati nei cani di razza rispetto ai cani di razza mista. I cani di razza tendono ad avere meno nati vivi e un tasso di concepimento inferiore rispetto ai cani di razza. 

farmaci

I giorni da 6 a 20 di gravidanza nei cani sono critici per l'embriotossicità e si consiglia di evitare l'uso di farmaci durante questo periodo. I proprietari di cani e i veterinari dovrebbero evitare del tutto l'uso di corticosteroidi, citostatici e organofosfati nelle cagne gravide. 

Radiografia di una cagna incinta

Ipoluteodismo  

Questa condizione si manifesta con un livello di progesterone insufficiente rispetto a quello necessario per mantenere una gravidanza sana. I livelli normali di progesterone nelle femmine dovrebbero essere superiori a 2 ng/ml e sono diffusi valori anche superiori a 20 ng/ml. 

Si consiglia a qualsiasi allevatore rispettabile di monitorare i livelli di progesterone almeno una volta alla settimana. Se il livello di progesterone scende a 5 ng/ml quando manca una settimana gestazionale, si consiglia di somministrare integratori di progesterone. 

La supplementazione di progesterone dovrebbe essere evitata durante le prime tre settimane di gravidanza nei cani a causa del rischio di mascolinizzazione dei feti femmine. Se viene somministrata un'integrazione di progesterone, deve essere interrotta tre giorni prima del parto previsto per evitare la soppressione della produzione di latte e il rischio che i feti vengano trattenuti troppo a lungo. 

Fattori che causano il riassorbimento fetale e l'aborto nei gatti

La causa più comune di riassorbimento fetale e perdita di lettiera nei gatti è l'infezione. Queste infezioni possono essere virali, batteriche o parassitarie. Il tipo più comune di infezione osservato nei gatti con riassorbimento fetale è virale, più specificamente FIV, FeLV, FPV, herpesvirus felino e coronavirus felino. 

Quando un gatto perde l'intera cucciolata, vengono trasportate colture batteriche. Tuttavia, anche se i batteri vengono diagnosticati, è difficile determinare se causano il riassorbimento fetale o l'aborto. 

Altre cause comuni di riassorbimento fetale nei gatti sono i cambiamenti ormonali, più specifici bassi livelli di progesterone. 

Animali inclini al riassorbimento fetale

Gli animali inclini al riassorbimento fetale sono cani e gatti che vivono in canili affollati, madri di allevamenti di cuccioli, cani e gatti malnutriti, animali sottoposti a consanguineità e animali che vivono con malattie non diagnosticate prima della riproduzione. 

Per avere una gravidanza felice e sana, non importa se si tratta di un cane o di un gatto, è della massima importanza avere una madre sana. Si raccomandano screening genetici e test di laboratorio per escludere malattie batteriche e virali. È molto importante evitare la consanguineità poiché questi cani hanno un tasso di concepimento più basso e un tasso di riassorbimento fetale più elevato. 

Nessuna razza canina specifica è più incline al riassorbimento fetale di altre, ma gli studi hanno dimostrato che i cani di razza hanno una maggiore prevalenza di riassorbimento embrionale rispetto ai cani di razza mista. 

Conclusioni

Il riassorbimento fetale è una condizione che definisce la dissoluzione di un feto e di tutti i suoi tessuti, compresa la placenta. Questo può accadere in circa l'11% di tutte le gravidanze nelle prime tre settimane di gestazione nei piccoli animali. Molti fattori contribuiscono a questo, alcuni dei quali includono infezioni virali, batteriche e da protozoi. 

Per il mantenimento di una gravidanza sana in cani e gatti, è essenziale mantenere un ambiente sano e privo di rischi e una madre sana. Il controllo periodico dei livelli di ormone della gravidanza è consigliato per una gravidanza a termine e un parto standard. 

Se ti è piaciuto questo articolo, perché non leggere il nostro articolo su 12 periodi gestazionali animali.

La condivisione è la cura!

foto dell'avatar

AUTORE

Progetto dedicato al supporto e al miglioramento della Medicina Veterinaria. Condivisione di informazioni e discussioni nella comunità veterinaria.

raccomandato

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia la tua email qui sotto per unirti alla squadra I Love Veterinary e goditi notizie regolari, aggiornamenti, contenuti esclusivi, nuovi arrivi e molto altro!