UNA RICCHEZZA DI INFORMAZIONI SULLA SINDROME DA IPERESTESIA FELINA

Cos'è la sindrome da iperestesia felina?

Il tuo gatto è affetto da un comportamento compulsivo e mostra un comportamento di spasmi eccessivi? Ti stai chiedendo cos'è la sindrome da iperestesia felina? Il mio gatto è affetto da questa sindrome? 

Oggi discuteremo e forniremo alcune informazioni su questa sindrome per aiutarti a capire perché i gatti si contraggono.

La sindrome da iperestesia felina è anche nota come malattia della pelle rotolante o sindrome del gatto nervoso. Leggi il nostro articolo e scoprilo i 10 problemi di pelle del cane più comuni.

Iperestesia significa aumento della sensibilità. In questo caso, un aumento anormale della sensibilità della pelle.

Gatto grigio

È mortale?

Forse vi starete chiedendo: la sindrome da iperestesia felina è mortale e quanto sono dannose le conseguenze di questa sindrome per il benessere del mio gatto?

Sarai sollevato nel leggere che questa sindrome non è fatale, anche se, purtroppo, è fonte di disagio per il tuo micio preferito. 

È un disturbo neurologico che non è del tutto compreso e la sua fisiopatologia rimane in una certa misura inspiegabile. 

Un gatto affetto può mostrare segni di leccata ossessiva, inseguimento della coda, increspatura della pelle e ipersensibilità al tatto. 

La sua diagnosi è complicata in quanto condivide molti sintomi con altri disturbi. Un esame approfondito è dannoso per raggiungere una diagnosi definitiva.

Quali sono i sintomi?

I sintomi della sindrome da iperestesia felina possono essere piuttosto confusi se esibiti dai tuoi preziosi felini. Possono variare ampiamente in gravità da semplici contrazioni a convulsioni conclamate e automutilazione, di solito intorno alla zona della coda.

I gatti colpiti possono mostrare la pelle increspata lungo l'estremità posteriore della colonna vertebrale. Quando toccano la coda, possono suscitare segni di dolore. Anche le carezze possono mostrare segni di dolore e angoscia.

Pupille dilatate sono spesso comunemente osservate durante un episodio. I gatti di solito si fissano la coda e successivamente si attaccano. Anche l'inseguimento della coda è ampiamente visto come mordere le zampe, la coda e le zampe anteriori.

Possono fissare lo spazio con un'espressione insolita. Hanno visto inseguire o scappare da minacce immaginarie che li fanno sembrare come se fossero allucinati.

Durante questi episodi, si vedono anche gatti correre freneticamente per casa e vocalizzare mentre mostrano aggressività nei confronti dei loro proprietari o di altri gatti. Questo cambiamento comportamentale di solito si verifica durante la mattinata o la sera tardi.

Durante questi episodi si osservano anche contrazioni simili a convulsioni, insieme a sbavando e minzione incontrollata.

L'autopulizia frenetica è un altro sintomo chiave di un gatto con iperestesia. Questa toelettatura eccessiva alla fine porta ad aree di pelo a chiazze.

Trigger e cause dell'iperestesia felina

Lo stress e, soprattutto, lo stress cronico sono noti per essere i principali fattori scatenanti dell'iperestesia felina. Un ambiente stabile e privo di stress è vitale per i gatti con diagnosi di questa sindrome. 

Anche altri fattori, come pulci, miosite, convulsioni e dolore spinale o neuropatico, possono scatenarlo. 

È anche un disturbo comportamentale compulsivo e la causa esatta dell'iperestesia nei gatti è spesso sconosciuta. 

Un altro fattore scatenante possono essere malattie che causano problemi dermatologici e provocano prurito/graffio. Le allergie sono il colpevole numero uno.

Spesso quando l'area ipersensibile viene toccata o accarezzata, il gatto reagirà improvvisamente. La risposta dei gatti può variare dal grattarsi leggermente a diventare più aggressivi e persino provare a mordere.

Determinare l'esatto trigger per il tuo gatto può essere difficile ed estenuante. Nel tuo diario di bordo, puoi annotare quando e cosa ha scatenato gli episodi aiutandoti a capire cosa ha causato l'episodio.

Lentamente, si svilupperà uno schema che sarà molto utile per controllare questo comportamento compulsivo. Ti aiuterà anche a capire che tipo di coccole il tuo gatto tollera ed è piacevole.

Gatto Maine Coon

Come trattare FHS

Il trattamento dell'iperestesia felina si concentra sull'alleviare il disagio, con l'obiettivo principale di fornire una buona qualità di vita al gatto. Durante un episodio, il felino non dovrebbe avere convulsioni, diventare aggressivo, automutilarsi o soffrire di incontinenza.

Il processo di trattamento richiede spesso tentativi ed errori fino a quando tu e il tuo veterinario non potete sviluppare un piano adatto per il singolo gatto.

I farmaci possono o meno essere necessari a seconda della gravità della condizione. Ad esempio, un gatto potrebbe rispondere a certi tipi di carezze con una toelettatura compulsiva. In questo caso, evitare di toccare il gatto in particolari aree trigger dovrebbe essere sufficiente per controllare il suo comportamento compulsivo.

 Se il gatto manifesta episodi scatenanti da solo attraverso la toelettatura, allora è meglio aiutarlo con farmaci che modificano il comportamento.

Supplementi come omega-3 acidi grassi aiuta a ridurre la sensibilità della pelle, in combinazione con i corticosteroidi per ridurre qualsiasi apparente infiammazione della pelle. Questi farmaci combinati contribuiranno ad alleviare il prurito e diminuire la necessità per il gatto di grattarsi.

Farmaci come il fenobarbital o il gabapentin possono aiutare a controllare il dolore neuropatico e le convulsioni nei casi più complessi in cui sono coinvolte le convulsioni. Tieni presente che questi farmaci possono richiedere fino a diverse settimane per iniziare a funzionare in modo efficace, quindi sii paziente quando inizi questa terapia.

In caso di toelettatura compulsiva, il veterinario prescriverà farmaci comportamentali come la fluoxetina e la clomipramina. Puoi utilizzare giocattoli durante un episodio per distrarre il gatto da un episodio di toelettatura compulsivo.

Il veterinario deve escludere qualsiasi fonte di dolore. Durante l'esame, il veterinario cercherà vecchie ferite, specialmente intorno alla zona della coda, dove si verifica più comunemente l'automutilazione. Vecchie fratture della coda o ossa dell'anca rotte causano dolorosi spasmi nervosi, innescando comportamenti di automutilazione e aggressività nei confronti della coda del gatto.

È importante somministrare il trattamento delle pulci in modo coerente, anche se non sono evidenti pulci. Un unguento come Bravetto aiuta a proteggere il gatto dalla visualizzazione di un comportamento compulsivo di toelettatura e riduce il rischio che il gatto prenda le pulci, innescando così un episodio di prurito.

Infine, è molto importante offrire al gatto un ambiente stabile. I programmi di alimentazione sono un ottimo modo per mantenere un tempo di alimentazione costante. 

Dovrebbero essere disponibili molti giocattoli per mantenere un ambiente arricchito. Se nella tua famiglia sono presenti altri gatti, devi anche ridurre al minimo la concorrenza per un posto sicuro o per la lettiera. Un gatto che si sente al sicuro nel suo ambiente avrà meno conflitti comportamentali.

Ci sono razze predisposte alla condizione?

La sindrome da iperestesia felina di solito colpisce i giovani gattini di età compresa tra uno e cinque anni e più comunemente razze orientali come il birmano, il siamese, l'abissino o il persiano. Tuttavia, qualsiasi razza di gatto può essere coinvolta.

Può colpire allo stesso modo i gatti maschi o femmine. Il genere non è noto per essere un fattore predisponente.

In che modo i veterinari diagnosticano l'FHS?

La diagnosi della sindrome da iperestesia felina è un processo di eliminazione, poiché molte condizioni causano sintomi simili.

Questi includono problemi dermatologici come allergie, trauma cerebrale e spinale, avvelenamento e ipertiroidismo.

Il veterinario responsabile del gatto eseguirà un esame fisico approfondito e registrerà una storia comportamentale dettagliata. Anche il tuo diario di bordo sarà utile in quanto aiuterà a identificare i sintomi e i cambiamenti comportamentali.

Sono richiesti un esame emocromocitometrico completo, un profilo chimico e un controllo del livello dell'ormone tiroideo.

I raggi X sono un utile strumento diagnostico per determinare se sono presenti fratture vecchie o nuove.

I test cutanei aiuteranno a escludere condizioni dermatologiche come dermatite allergica da pulci.

Nel caso in cui un gatto abbia crisi epilettiche e mostri altri sintomi neurologici, il veterinario può indirizzarti a uno specialista/neurologo.

Di seguito ti abbiamo fornito un elenco completo di quali differenze esistono per quanto riguarda la sindrome del gatto nervoso: 

  • Dermatite allergica da pulci e infezioni da acari
  • Infezioni fungine della pelle
  • Epilessia: la sindrome da iperestesia felina e l'epilessia hanno una stretta associazione
  • Malattie degenerative delle articolazioni come l'artrite che possono causare dolore alle articolazioni
  • Nervo pizzicato o ernia del disco che causa dolore alla colonna vertebrale
  • Carenza nutrizionale
  • Ipertiroidismo 
  • Esposizione/avvelenamento da tossine
  • Dolore associato ad ascessi, ferite da morso o sacchi anali bloccati
  • Problemi neurologici come tumori cerebrali, trauma cranico o persino infezione del cervello

È sempre una buona idea fare un video del tuo gatto quando sta avendo un episodio. In questo modo, il tuo veterinario avrà un quadro più chiaro dei cambiamenti comportamentali del tuo gatto.

Domande frequenti sulla sindrome da iperestesia felina

Un gatto può sopravvivere alla sindrome da iperestesia felina?

Sì, un gatto può sopravvivere alla sindrome da iperestesia felina e condurre una vita felice e di qualità.

Tuttavia, tieni presente che i gatti rispondono in modo diverso a un trattamento. È un lungo processo di eliminazione e capire cosa funziona individualmente per ogni gatto. Alcuni gatti rispondono più velocemente al trattamento rispetto ad altri. La pazienza e una stretta comunicazione con il veterinario sono indispensabili per un piano di trattamento di successo.

L'automutilazione può essere controllata e persino arrestata del tutto, date le necessarie misure prese, e lo stress è minimo nella loro vita quotidiana. I farmaci che modificano il comportamento svolgono un ruolo fondamentale in questi casi.

Quindi, se ti è stata data questa diagnosi per il tuo gattino, non disperare, è gestibile e certamente non significa che non possa vivere una vita lunga e felice. Vincere la maggior parte della battaglia è avere una diagnosi; se gestito correttamente, rimarrà una condizione lieve.

La FHS è genetica?

Come accennato in precedenza, esiste una predisposizione genetica in alcune razze di gatti. Più comunemente, i gatti siamesi sembrano geneticamente predisposti, quindi è consigliabile che i proprietari non allevino gatti che mostrano questa sindrome. 

La sindrome da iperestesia felina è un disturbo comportamentale/neurologico complicato e multifattoriale.

A che età si manifesta la sindrome da iperestesia felina?

Di solito si osserva nei gatti dopo che hanno raggiunto la maturità, comunemente tra uno e cinque anni.

Gatto giovane

Considerazioni finali

Comprensibilmente, la sindrome da iperestesia felina può essere una diagnosi spaventosa. Per non parlare di quanto sia terrificante guardare un gatto che si contrae in modo incontrollabile correre per casa con uno strano comportamento.

Tuttavia, mentre l'iperestesia felina è una sindrome molto strana e causa di stress per il proprietario, ci sono molti modi per far sentire il tuo gatto di nuovo a suo agio. 

Ci sono una serie di trattamenti disponibili su misura per le esigenze dei tuoi gatti. Il tuo veterinario sarà più che felice di discutere le opzioni disponibili e supportare te e il tuo amico peloso in questo momento difficile.

Non c'è motivo per cui, attraverso una gestione efficace, il tuo amato gatto non condurrà una vita felice e senza dolore. Sì, potrebbe essere impegnativo e richiederà pazienza, ma alla fine tutto ripagherà, avendo il tuo perfetto amico rannicchiato vicino a te, felice e senza stress.