Perché il mio gatto starnutisce?

Aggiornato su

Il blog I Love Veterinary è supportato dai lettori e potremmo guadagnare una commissione dai prodotti acquistati tramite i link in questa pagina, senza costi aggiuntivi per te. Ulteriori informazioni su di noi e sul nostro processo di revisione dei prodotti >

Un gatto che starnutisce potrebbe essere una delle cose più carine di sempre. È qualcosa che tutti i proprietari di gatti riconosceranno. Come per gli esseri umani, ci possono essere molte ragioni per cui un gatto starnutisce. La maggior parte di questi sono abbastanza innocui e benigni, ma che dire quando il tuo gatto starnutisce molto? 

Se il tuo gatto continua a starnutire, o se è accompagnato da tosse o altri sintomi, potrebbe essere più grave. Allora, quando dovresti portare il tuo gatto a fare una visita dal veterinario? Dai una lettura qui sotto! 

Gatto che starnutisce e si siede sul divano, perché il mio gatto starnutisce? - Adoro la veterinaria

Perché il mio gatto starnutisce? 

Ci sono molte ragioni per cui i gatti starnutiscono. Uno starnuto occasionale è qualcosa di perfettamente normale sia per i gatti che per gli esseri umani. È un rilascio esplosivo di aria attraverso il naso e la bocca. Molto spesso, è una risposta a qualcosa che irrita i passaggi nasali. 

Ciò significa che il 99% delle volte in cui i gatti starnutiscono casualmente, è solo perché hanno qualcosa nel naso. Forse qualcosa di comune come un po' di polvere, come quando gli umani starnutiscono. Può anche essere dovuto a forti odori o detriti.

Ma ci possono essere ragioni più serie per un gatto che starnutisce. Come proprietario di un animale domestico, è quindi importante tenere d'occhio il tuo amico peloso. Soprattutto se gli starnuti sono molto ripetitivi. Oppure, se è accompagnato da altri sintomi come tosse, secrezione nasale o oculare (oculare). Se questo è il caso, devi esaminarlo più a fondo e forse considerare di portare il tuo gatto dal veterinario.  

Cosa fa starnutire i gatti? 

Se il tuo gatto starnutisce molto, ci possono essere molte cause più gravi rispetto a quelle ovvie indicate in precedenza in questo articolo. Il più delle volte, è semplicemente un irritante per le vie aeree. 

Ma se lo starnuto è persistente o si accompagna ad altri sintomi, dovresti prestare attenzione.  

Gatto che starnutisce, perché il mio gatto starnutisce? - Adoro la veterinaria

Malattie respiratorie superiori nei gatti

Lo starnuto è uno dei sintomi più comuni delle infezioni delle vie respiratorie superiori (URI) nei gatti. Alcuni gatti hanno maggiori probabilità di ottenere un URI - questo include gatti anziani, gattini e gatti immunosoppressi - il che significa gatti con una difesa immunitaria compromessa. 

Le infezioni delle vie respiratorie superiori possono essere virali, batteriche o fungine. A volte si presenta come una combinazione di uno o più agenti presenti nelle vie aeree. I patogeni virali più comuni sono

Mentre i batteri più comuni lo sono

  • Chlamydophila felis (Chlamydia per gatti)

Ma gli agenti patogeni virali sono responsabili di circa il 90% di tutti i casi delle vie respiratorie superiori nei gatti. 

I sintomi – oltre allo starnuto persistente – sono: 

  • Secrezione nasale 
  • Secrezione oculare 
  • Ulcere in bocca
  • Sintomi più aspecifici: letargia (stanchezza), riluttanza a mangiare e febbre. 

Fortunatamente, con la maggior parte dei casi semplici, il tuo gatto può essere curato in modo sintomatico a casa. Spesso il gatto si sentirà meglio entro 7-10 giorni. 

Tuttavia, è essenziale cercare di isolare il tuo gatto dagli altri gatti, poiché la maggior parte degli URI sono altamente contagiosi, la maggior parte dei quali solo per i gatti. Se hai più di un gatto in casa, isola anche loro. Alcuni gatti possono avere un caso più grave che richiede un trattamento più ampio. 

Gatto che starnutisce, perché il mio gatto starnutisce? - Adoro la veterinaria

Condizioni respiratorie croniche superiori nei gatti

Starnuti persistenti ea lungo termine possono anche essere dovuti a danni permanenti al sistema immunitario e/o alle vie nasali. Spesso questo viene definito rinite cronica. I sintomi sono spesso simili a quelli delle tipiche infezioni acute delle vie respiratorie superiori. Ma, invece di andare via, persistono per settimane e talvolta anche mesi. A volte andrà e verrà a intervalli. 

Rinite cronica può portare anche ad altre complicazioni. Un esempio sono le infezioni batteriche ricorrenti nei passaggi nasali, che possono peggiorare i sintomi. 

I sintomi di condizioni croniche includono starnuti a lungo termine, così come. 

  • Naso chiuso e che cola 
  • Scarico giallo denso dal naso 
  • Perdita di appetito (a causa della perdita dell'olfatto) 

Con condizioni croniche, può essere più complicato trattare i sintomi. È fondamentale prima diagnosticare la condizione sottostante. Spesso questo con l'aiuto di test diagnostici come radiografie e esami del sangue. 

Anche se la condizione sottostante può essere analizzata, raramente c'è una cura per rinite cronica. Questo perché il danno è già stato fatto ai passaggi nasali. La “cura” è trattare i sintomi nel miglior modo possibile, con frequenti visite veterinarie e cure domiciliari. 

Gatto che starnutisce nel campo, perché il mio gatto starnutisce? - Adoro la veterinaria

Allergie 

Allergie sono, a differenza degli esseri umani, piuttosto rari nei gatti e gli starnuti sono raramente un sintomo. Alcuni gatti soffrono gli stessi starnuti primaverili di molti umani quando esce il polline. È particolarmente spesso visto in gatti con asma

I sintomi più comuni di allergia nei gatti includono 

  • Lesioni cutanee 
  • Prurito 
  • Perdita dei capelli 

Il trattamento dipende da ciò che provoca la reazione allergica. Potrebbero essere fattori scatenanti stagionali all'aperto, come il polline di graminacee. O permanente se causato da trigger interni, come polvere e/o prodotti per la pulizia. 

Quando dovresti portare il tuo gatto dal veterinario? 

Se il tuo gatto continua a starnutire, è tempo di capire perché. Per prima cosa, dovresti controllare l'ambiente del gatto. Potrebbe esserci qualcosa nell'ambiente che causa lo starnuto che può essere rimosso. Potrebbero essere prodotti per la pulizia forti e fastidiosi, polvere eccessiva o odore di cottura. 

Ma, se questo non aiuta o cambia la frequenza degli starnuti, potrebbe essere il momento di vedere un veterinario. Nota, i gattini dovrebbero sempre essere visti immediatamente da un veterinario se starnutiscono, soprattutto se non hanno ancora completato il loro programma di vaccinazione

Gattino vaccinato alla clinica veterinaria, perché il mio gatto starnutisce? - Adoro la veterinaria

Per i gatti adulti è spesso necessaria una visita dal veterinario se sono presenti altri sintomi. Soprattutto sintomi in cui sono presenti secrezioni dalla bocca e dagli occhi.

Un altro segno abbastanza comune nei gatti con malattie delle vie respiratorie superiori è la perdita di appetito. Questo perché il gatto perde l'olfatto e/o il gusto quando perde la capacità di espirare dal naso. La maggior parte dei gatti si rifiuterà di mangiare. Alcune condizioni possono anche causare difficoltà durante la deglutizione. 

A differenza degli umani, che possono passare settimane senza mangiare, i gatti entreranno in "modalità fame" dopo 2-3 giorni. Questo può portare a condizioni gravi e potenzialmente fatali, come lipidosi epatica (sindrome del fegato grasso). Quindi se il tuo gatto non mangia abbastanza? Chiama subito il veterinario. 

Ricorda, se hai dei dubbi sull'opportunità di contattare il tuo veterinario, è sempre meglio chiamarlo e chiedere un parere professionale. Ciò garantirà al tuo gatto le migliori cure e, si spera, una pronta guarigione. 

Gatto dal veterinario, perché il mio gatto starnutisce? - Adoro la veterinaria

Sommario 

Un gatto che starnutisce una o due volte è raramente motivo di preoccupazione. Potrebbe essere qualcosa che irrita il naso. Ma se il tuo gatto continua a starnutire o ha altri sintomi, è ora di chiamare il tuo veterinario. 

La maggior parte dei casi di starnuti persistenti nei gatti è ragionevolmente facile da affrontare. Spesso bastano le cure sintomatiche a casa! Ma, in alcuni casi, potrebbe essere necessario ulteriore aiuto. Quindi, per evitare conseguenze a lungo termine, tieni d'occhio il tuo amico peloso e starnutisce, non importa quanto sia carino! 

La condivisione è la cura!

foto dell'avatar

AUTORE

Con un master in veterinaria conseguito presso l'Università di Copenaghen nel 2023, il percorso accademico di questo affermato scrittore è culminato in una tesi incentrata sulla "Fattibilità dell'uso degli ultrasuoni dell'addome per la diagnosi precoce dell'enterocolite necrotizzante nei suini neonati". Inoltre, la loro tesi ha approfondito l'intrigante argomento dell'"accumulo di mercurio nei cani da slitta groenlandesi". Al di là dei suoi risultati accademici, la sua passione per la salute degli animali si fonde perfettamente con il suo amore per la scrittura. Eccelle nell'armonizzare la precisione clinica con l'espressione letteraria, creando articoli che risuonano con il battito del cuore della sua professione veterinaria.

raccomandato

protezione estiva per cani

Come raffreddare un cane quando fa caldo

3 min letto

Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia la tua email qui sotto per unirti alla squadra I Love Veterinary e goditi notizie regolari, aggiornamenti, contenuti esclusivi, nuovi arrivi e molto altro!